check-up

Partire in sicurezza con la propria automobile

Grazie ad un semplice controllo del meccanico di fiducia è possibile affrontare in tutta tranquillità un viaggio con la nostra vettura

Partire in sicurezza con la propria automobile
31 Luglio 2020 ore 08:52

Partire in sicurezza con la propria automobile è un obbligo! Non si scappa, soprattutto quest’anno, in questa strana estate condizionata dalla pandemia di Covid-19. Per tante persone le ferie saranno ridotte rispetto agli altri anni. E anche chi era solito salutare tutti salendo a bordo di un areo, quest’anno probabilmente si vedrà costretto a muoversi in macchina. L’emergenza sanitaria ha rimescolato i flussi turistici, cambiando la scelta delle destinazioni: la fetta dei turisti stranieri si è di molto ridotta, ma gli italiani sembrano optare per il cosiddetto «turismo di prossimità». Tutti in auto dunque e perciò, tenendo in considerazione anche le tempistiche ridotte di villeggiatura, è bene che tutto fili liscio.

Partire in sicurezza

L’estate 2020 non lascia proprio spazio agli imprevisti e agli intoppi: perciò è fondamentale che la nostra vettura sia in perfette condizioni, pronta ad accompagnarci ovunque lo si voglia. Di conseguenza diventa fondamentale il ruolo del meccanico: a lui spetta infatti il compito di verificare che la nostra auto sia in perfetta forma. Facciamo un passo indietro, perché in realtà la manutenzione è una pratica che andrebbe tenuta presente tutti i giorni dell’anno: un’assistenza costante infatti riduce il rischio di guasti, così come di spese impreviste e di contrattempi. Compiendo interventi ciclici molto probabilmente non sarà necessario nulla di che prima di partire per le vacanze. In ogni caso, sia che il meccanico conosca e menadito la vettura oppure no, è bene che sia lui a dargli un’occhiata.

Gli pneumatici

Uno sguardo di attenzione andrà per esempio sugli pneumatici: devono essere necessariamente gonfi, anche in vista di un viaggio a pieno carico (passeggeri più bagagli vari). E poi al battistrada, verificando che non sia danneggiato oppure troppo consumato. Il meccanico poi controllerà l’olio motore, per escludere eventuali perdite, il liquido freni, il liquido di raffreddamento del motore e il liquido lavavetro. Sono i cosiddetti livelli, pratica abituale che ogni meccanico ben conosce. Anche i tergicristalli sono oggetto di attenzione, perché se ormai troppo vecchi e logori possono addirittura essere dannosi per il vetro dell’auto. Un giro di controllo va fatto anche su tutte le luci e nel caso saranno sostituite quelle bruciate.

Tocca anche a noi

Una volta avuta la «benedizione» del meccanico toccherà a noi fare la nostra parte. E’ sempre bene accertarsi di avere a bordo le dotazioni di sicurezza obbligatorie, ossia giubbotto catarifrangente e triangolo d’emergenza, così come è buona prassi portare con sé delle lampadine di scorta. In caso di problemi si potrebbe anche provvedere alla sostituzione di quella fuori uso. Per evitare di farsi cogliere di sorpresa è anche utile verificare di essere in possesso di tutto l’occorrente per sostituire uno pneumatico (e ovviamente servirà avere la ruota di scorta) in caso di foratura. Occhio quindi alla chiave giusta per svitare le viti e al cric.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità