Menu
Cerca
Si corre davvero in po' troppo...

Sulla “460” sono in troppi a correre: 600 verbali nel territorio di Leini

Gli agenti della Polizia locale nel periodo di monitoraggio hanno anche ritirato otto patenti.

Sulla “460” sono in troppi a correre: 600 verbali nel territorio di Leini
Altro Leini, 13 Febbraio 2021 ore 11:33

Tante le infrazioni che sono state rilevate dalla “Municipale”. Sulla “460” sono in troppi a correre: 600 verbali nel territorio di Leini.

Sulla “460” sono in troppi a correre: 600 verbali nel territorio di Leini

Seicento verbali e 8 patenti ritirate. È impressionante il numero di infrazioni ai limiti di velocità rilevate dalla Polizia Municipale di Leini nel 2020 sulla SP 460. Multe comminate nel solo tratto in cui la provinciale che collega Torino con Ceresole attraversa il territorio che fu dei Conti Provana. Circa 50 automobilisti al mese, nelle due ore giornaliere di controllo, hanno superato il limite dei 70 Km/h, in uno dei pezzi di strada che, lungo il suo tratto, ha più croci che cartelli stradali; più storie da ricordare che metri da percorrere. E c’è chi ha addirittura pensato di viaggiare ben oltre i 110 Km/h. Una velocità da autostrada più che da strada provinciale che, per di più è priva di delimitatori di corsia.

Tra le idee per il futuro quello del tutoraggio fisso

«L’eventuale allargamento della carreggiata e il posizionamento di un divisore lungo la mezzeria – spiega il sindaco Renato Pittalis – è un’idea che ha un costo che è stato, fino ad ora, impossibile da sostenere per la Città Metropolitana. Ora il tratto di strada passerà nelle mani dell’Anas e vedremo quali provvedimenti saranno presi. A mio avviso, per aumentarne la sicurezza, se non sarà possibile tenere separate le due corsie, è necessario instaurare un sistema di tutoraggio fisso. Alcune bozze, in merito, erano già state stilate. Bisognerà vedere chi dovrà assumersene gli oneri. Di certo c’è bisogno di fare qualcosa per salvaguardare la vita degli automobilisti che in migliaia, ogni giorno, transitano lungo quel tratto di strada. Nell’incontro con Città Metropolitana sugli svincoli, che spero ci sia concesso a breve, valuteremo anche questa situazione».

Anche altri tratti di strada sono monitorati

Sul percorso leinicese della SP 460 le rilevazioni della velocità da parte della Polizia Municipale leinicese sono momentaneamente sospese, in attesa di conoscere se e quando vi sarà il passaggio della gestione dall’ente locale allo Stato. Civich che, in questo periodo, stanno monitorando altri tratti di strada, in attesa dell’arrivo del nuovo Piano Urbano del Traffico. Documento che andrà a definire il riassetto viario cittadino. Atto che sarà preso in considerazione anche dalla Variante numero 17 del Piano Regolatore e per il quale la giunta ha appena definito le sue linee guida. Il vecchio Piano, nel frattempo, sarà inserito nel Gis, nel sistema informativo geografico. Ciò porterà alla realizzazione del Sistema informativo territoriale (S.I.T.) e alla gestione informatizzata dell’ufficio urbanistica.

Il Comune al lavoro anche su altre iniziative

«In particolare – spiega il vicesindaco Cristina Bruno – si procederà alla predisposizione della base cartografica catastale con mosaicatura e georefenziazione delle mappe. Queste operazioni permetteranno, a cittadini, professionisti e dipendenti comunali di eseguire ricerche di vario tipo fino a generare automaticamente i Certificati di Destinazione Urbanistica». Documento, quest’ultimo, originariamente introdotto come strumento essenziale per l’edificazione e che è ormai diventato un mezzo necessario per la commercializzazione dei terreni. Sarà creato anche un archivio elettronico delle pratiche edilizie. Quest’operazione renderà possibile la gestione e la ricerca di tutti i dati di ogni pratica edilizia. Un bel salto qualitativo verso la digitalizzazione dei documenti comunali, che snellirà le procedure burocratiche per i leinicesi, i geometri e gli architetti e per i costruttori e che andrà a ridurre in modo significativo l’attività di ricerca e di verifica da parte dell’Ufficio Tecnico.

Condividi