Attualità
mappano

A Mappano pronti i lavori di riqualificazione

Fra sicurezza, aree gioco, spazi scolastici e viabilità.

A Mappano pronti i lavori di riqualificazione
Attualità Leini, 09 Ottobre 2022 ore 05:48

A Mappano pronti i lavori di riqualificazione in via Costa: bonifica all'ex asilo “Il Mappamondo”, messa in sicurezza all'incrocio con via Giotto.

Pronti i lavori di riqualificazione in via Costa

Ex asilo “Il Mappamondo”: l'Amministrazione avvierà la bonifica e la risistemazione dell'area circostante. Nonostante l'aumento del costo delle materie prime, l'Amministrazione continua programmare gli interventi sul territorio. Dichiara l'assessore Massimo Tornabene: «Intendo precisare che l'area ex Condor Craver e il Nido dismesso rientrano del contributo da un milione di euro concesso all'Amministrazione Grassi tramite il Pnrr. Innanzitutto, con 500 mila euro, sarà necessario risanare la zona per la presenza d'amianto dopo l'abbattimento di uno stabile che versa in una situazione di degrado. Successivamente verrà riordinata la viabilità all'incrocio tra via Nino Costa e via Giotto. Quel tratto è particolarmente importante in quanto costituisce l'entrata secondaria alla primaria. Il transito dei bambini è molto intenso durante il giorno. Purtroppo la carreggiata è stretta, priva di marciapiede e la sicurezza degli utenti non è garantita. Noi vorremmo realizzare un camminamento. Solamente dopo aver svolto quest'opera, ragioneremo su quale destinazione dare al perimetro ora occupato dall'ex nido. L'aumento dei 20-30% dei costi ci ha costretto a fare un passo indietro sull'opportunità di programmare un giardinetto».

Via Tibaldi

Buone notizie anche per coloro che usufruiscono del campo da tennis e basket in via Tibaldi. Interviene Tornabene: «Nel perimetro lasciato vuoto andremo a costruire un campetto da calcetto in erba sintetica per metterlo a disposizione dei giovani».

Sicurezza

Nel frattempo si sta procedendo con la sostituzione dei lampioni a led, per cui si è al 60% dell'installazione, e alla messa a punto del sistema di videosorveglianza, costato 400.000 euro e finanziato per la metà dal Ministero. Approfondisce Tornabene: «Saranno posizionate sia le telecamere nei punti sensibili sia gli occhi elettronici nelle vie d'accesso al paese.

Parco “Unione Europea”

Inoltre altri 500 mila euro saranno spesi nella riqualificazione del parco “Unione Europea”. Attualmente stiamo lavorando alla messa a punto del parcheggio a servizio del polmone verde. Ovviamente il terreno non verrà impermeabilizzato per garantirne il drenaggio. Successivamente verranno create aree ludiche, pic-nic e un percorso della salute. Per quanto concerne, invece, la casa del parco, inserita nel progetto complessivo, non fa parte di questo appalto ma l'argomento sarà trattato in un secondo momento».

Seguici sui nostri canali