Attualità
canavese

Blocco del traffico: stop da oggi anche ai diesel Euro 5

Le limitazioni veicolari si applicano anche agli automezzi dotati di dispositivo MOVE IN.

Blocco del traffico: stop da oggi anche ai diesel Euro 5
Attualità Alto Canavese, 14 Dicembre 2021 ore 11:25

Blocco del traffico: stop da oggi anche ai diesel Euro 5, le limitazioni veicolari si applicano anche agli automezzi dotati di dispositivo MOVE IN.

Blocco del traffico: stop da oggi anche ai diesel Euro 5

Scatta da oggi, martedì 14 dicembre fino a domani, mercoledì 15 (giorno in cui Arpa verificherà il perdurare dei fenomeni di inquinamento), il semaforo arancione che impone il blocco dei veicoli diesel fino alla categoria euro 5 oltre al divieto di combustioni, spandimento liquami e distribuzione di fertilizzanti.

Le limitazioni veicolari si applicano anche agli automezzi dotati di dispositivo MOVE IN.

33 comuni

E’ stata Arpa Piemonte a comunicare questa mattina l’accensione del livello arancione del semaforo antismog per i 33 comuni appartenenti all’agglomerato di Torino: Alpignano, Baldissero Torinese, Beinasco, Borgaro Torinese, Cambiano, Candiolo, Carignano, Caselle Torinese, Chieri, Collegno, Druento, Grugliasco, La Loggia, Leinì, Mappano, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Pecetto Torinese, Pianezza, Pino Torinese, Piobesi Torinese, Piossasco, Rivalta di Torino, Rivoli, San Mauro Torinese, Santena, Settimo Torinese, Torino, Trofarello, Venaria Reale, Vinovo e Volpiano.

Controlli ogni due giorni

Tra le varie misure è stato previsto l’aggiornamento dei criteri con cui si attiva il cosiddetto “semaforo antismog”: si tratta dell’applicazione di un meccanismo di attivazione delle limitazioni temporanee che comporta l'adozione preventiva dei provvedimenti di limitazione, in modo da prevenire l'eventuale occorrenza dei superamenti del valore limite giornaliero di 50 μg/m3 per la media giornaliera di PM10.

La valutazione dell'attivazione dei livelli del semaforo viene effettuata da Arpa Piemonte, nei giorni stabiliti di controllo, mediante un algoritmo che analizza i dati di concentrazione media giornaliera di PM10 previsti, per il giorno di controllo ed i due giorni successivi, dal proprio sistema modellistico integrato di valutazione e previsione della qualità dell’aria ed opportunamente validati dagli esperti dell’Agenzia. I campi di concentrazione di PM10, prodotti dal sistema modellistico con cadenza oraria, vengono dapprima aggregati temporalmente su base giornaliera ed in seguito spazialmente per ottenere un valore di concentrazione univoco per ciascun territorio comunale.

Da domani nuovi blocchi?

Arpa Piemonte pubblica la mappa dei comuni con il livello del semaforo attivo per il giorno in corso e per i giorni successivi e viene aggiornato tre volte alla settimana: lunedì, mercoledì e venerdì entro le ore 12 dal 15 settembre al 15 aprile.

I nuovi criteri prevedono inoltre l'estensione delle aree di applicazione delle misure temporanee con riferimento di Piano della Qualità dell'Aria. Per il settore trasporti  le limitazioni si applicano a tutti i comuni localizzati nella zona Agglomerato di Torino e ai comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti nelle zone Pianure e Collina, per un totale di 76 comuni coinvolti.

Dunque dopo il controllo di Arpa di domani a rischio potrebbero essere anche i comuni "Zona di pianura": Alessandria, Asti, Biella, Borgo San Dalmazzo, Bra, Busca, Cameri, Carmagnola, Casale Monferrato, Chivasso, Ciriè, Cuneo, Fossano, Galliate, Novara, Novi Ligure, Poirino, Rivarolo Canavese, Saluzzo, San Maurizio Canavese, Savigliano, Tortona, Trecate e Vercelli.

E poi venerdì una nuova verifica di Arpa potrebbe, nel caso, allargare la misura restrittiva anche a Acqui Terme, Alba, Arona, Avigliana, Borgomanero, Borgosesia, Canelli, Cossato, Giaveno, Ivrea, Mondovì, Nizza Monferrato, Oleggio, Omegna, Ovada, Pinerolo, Valdilana, Valenza e Verbania.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter