Attualità
Economia

Canavese territorio innovativo, stanziati 200mila euro

Il progetto tecnico verrà presentato il prossimo 4 novembre

Canavese territorio innovativo, stanziati 200mila euro
Attualità Ivrea, 13 Ottobre 2021 ore 14:35

Canavese territorio innovativo, stanziati 200mila euro dalla Camera di commercio di Torino.

Canavese territorio innovativo

Il Canavese territorio innovativo attraverso la digitalizzazione delle imprese. Oggi, mercoledì 13 ottobre, nel corso di una conferenza stampa è stato illustrato il progetto triennale che vede coinvolta l'Agenzia dello sviluppo del Canavese, annunciando una più ampia e dettagliata presentazione tecnica per il prossimo  4 novembre. Nel frattempo il piano è consultabile sul sito dell'agenzia.

Gli interventi

Nella mattinata di oggi al Polo delle Officina H sono intervenuti Luisa Marchelli, presidente dell'Agenzia; Guido Bolatto, segretario generale della Camera di Commercio di Torino; Stefano Sertoli, sindaco di Ivrea; Andrea Ardissone, presidente di Icona; la senatrice Virginia Tiraboschi, presidente del comitato promotore di Ico Valley. Non è potuto invece intervenire in videocollegamento il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio.

Il progetto

Il progetto Territori Innovativi si propone di accompagnare, attraverso i soggetti coinvolti (Agenzia, enti pubblici, Icona, Ico Valley e Camera di commercio  che ha stanziato 200mila euro tramite un bando), studenti, lavoratori e imprese nel percorso di digitalizzazione nella cosiddetta quinta rivoluzione industriale. Ognuno per le proprio competenze. E cioè, gli studenti in formazioni specifiche (Ico Valley, ad esempio ha a  disposizione l'Accademy, propedeutica anche per gli imprenditori); gli imprenditori nell'evoluzione tecnologica delle loro attività. Icona poi ha rimarcato come abbia messo a disposizioni aree per l'insediamento di aziende e nuove aperture nell'ex fabbrica dei mattoni rossi, riqualificando già 15mila metri quadrati sui 50mila disponibili. Un altro esempio è venuto poi dal Comune di Ivrea che sta cercando di ripromuovere la città tramite il sito Unesco, nonché di proseguire il piano di città smart. Nel complesso l'obiettivo è di presentare il Canavese come territorio unito, collegando e interconnettendo, prima ancora che nelle rete virtuale, le tante realtà presenti in più settori.