Attualità
Esercito e ara insieme

Droni contro l’abbandono dei rifiuti: multe in arrivo contro gli idioti

Il generale Fine e il direttore generale dell'Agenzia ambientale piemontese hanno siglato un importantissimo accordo di collaborazione.

Droni contro l’abbandono dei rifiuti: multe in arrivo contro gli idioti
Attualità Alto Canavese, 26 Ottobre 2021 ore 09:19

Droni in cielo per controllare gli scaricatori abusivi e le discariche di rifiuti, per perseguire i delinquenti ambientali. Il generale Mario Fine e il direttore generale di Arpa Piemonte Angelo Robotto hanno firmato un protocollo di intesa della durata di quattro anni per contrastare i reati relativi a ecologia ed ecosistema.

Rilevamenti d'avanguardia

Il protocollo di intesa siglato con il Corpo Militare porterà l’Agenzia regionale piemontese a specializzarsi in sistemi di rilevamento all’avanguardia per poter conoscere  e approfondire l’ambiente con sempre maggio dettaglio per poter intervenire con maggior capillarità nella nostra regione. In particolar modo sarà utilizzato contro i reati ambientali, per poter effettuare controlli che da un punto di vista aereo possono da subito far scoprire l’impatto, la gravità e il danno derivanti dall’inquinamento ambientale e poter così agire con maggior tempestività. Mettendo sempre più in primo piano la salvaguardia dell'ambiente e della Natura.

Le parole del generale Fine

Così il generale Fine:

“L’accordo sottoscritto con l’Arpa Piemonte rappresenta un reciproco importante traguardo. Dare supporto a un ente che ha come prerogativa quella di tutelare e difendere la natura e l’ambiente è motivo di soddisfazione personale e di tutto il corpo militare che mi onoro di rappresentare. Il tema dell’ambiente, come ben sappiamo, negli ultimi anni ha avuto un’attenzione mediatica senza precedenti, visto anche il cambiamento climatico che ci sta interessando. Anche il Santo Padre ha dedicato una parte della sua seconda enciclica al rispetto della natura. Al di là però delle riflessioni è fondamentale che sul territorio ci siano enti, come l’Arpa, che agiscono concretamente".

Occhio quindi d'ora in avanti a commettere infrazioni legate a rifiuti o scarichi abusivi: i droni dell'Esercito dal cielo vigilano silenziosi sugli scaricatori di immondizia e passano tutte le loro registrazioni all'Arpa, che poi provvederà ad emettere sanzioni. Chi sgarra si aspetti una bella (e salata) multa in arrivo!