Attualità
Il video messaggio

Fabrizio Corona sta arrivando in Canavese

L'ex paparazzo dei vip è stato invitato da Marco Angelo Pepè al «Veliero» per un'iniziativa benefica.

Attualità Ivrea, 10 Ottobre 2021 ore 19:13

Fabrizio Corona sta arrivando in Canavese il noto vip è stato invitato da Marco Angelo Pepè al «Veliero» di Borgofranco.

Fabrizio Corona sta arrivando

E' atteso stasera, domenica 10 ottobre 2021, Fabrizio Corona sarà al ristorante «Veliero» di Borgofranco. L'appuntamento è previsto per  le 20.30. Fabrizio Corona è stato invitato a Borgofranco dall'artista Marco Angelo Pepè, pittore già noto per le sue iniziative collegate ai personaggi del jet set. A Corona ha dedicato uno dei suoi ultimi quadri, realizzati in una sorta di trance metapsichico. La suggestiva tela verrà poi esposta, giorni dopo, alla mostra biennale di Milano.

Il ricavato della vendita del quadro in aiuto a Rebecca

Dopodiché sarà messa all'asta – base 10mila euro – affinché parte del ricavato sia destinato a Rebecca Russo (la ragazza di Aosta che necessita di particolari cure mediche - perché afflitta da una rara patologia - già durante l'estate appena trascorsa aveva ricevuto la solidarietà del paese tramite una raccolta fondi promossa in occasione dell'elezione di Miss Balmetti). Il dipinto di Pepè rientra in un più ampio e articolato progetto con Fabrizio Corona per promuovere anche un capo fashion: dal quadro l'immagine andrà a caratterizzare la stoffa di una giacca, confezionata in un numero limitato di esclusivi pezzi. E per domani sera Corona indosserà il capo numero uno.

"Corona come il faraone Tutankhamon"

«Il dipinto rappresenta la mia ispirazione inconscia su Corona – spiega Marco Angelo Pepè – come un mazzo di carte, dove lui è il jolly. Può essere tra i numeri, i fanti, i re, le regine, di ogni classe sociale, compresi i pezzi da 90, “gli Assi”». E prosegue: «Lui può cambiare la partita a sorpresa e rivoluzionarla. “Solo barando lo puoi destabilizzare”, ma non puoi farlo uscire dal gioco». E ha tagliato corto: «Lo spirito di Corona lo assimilo a quello del faraone Tutankhamon».

Marco Angelo Pepè aveva già fatto un quadro per Vasco Rossi

Pepè non è nuovo a queste visioni, talvolta associate a Vip: in passato un suo quadro era stato consegnato, ad esempio, a Vasco Rossi. Marco Angelo Pepè, originario della Valle d'Aosta, ma dalla prima metà degli anni '90 residente a Bajo Dora, nelle sue opere tratteggia immagini evocate dall'inconscio, senza i filtri della razionalità. Visioni mistiche - come lui stesso le definisce - da dimensioni parallele, espresse con quest’arte "aliena", contemplativa e ascetica, rivelandosi, infine, nella sincronicità junghiana