Attualità
Ciriè

I «Lions Club» di Caselle e Ciriè uniti per l’ospedale

Donata una sonda del valore di 4.300 euro per i pazienti che necessitano di effettuare prelievi ematici

I «Lions Club» di Caselle e Ciriè uniti per l’ospedale
Attualità Ciriè, 16 Luglio 2022 ore 05:03

I «Lions Club» di Caselle e Ciriè uniti per l’ospedale. Donata una sonda del valore di 4.300 euro per i pazienti che necessitano di effettuare prelievi ematici .

I «Lions Club» di Caselle e Ciriè uniti per l’ospedale

«Grazie alla vostra donazione porteremo avanti un progetto importante che consiste nel salvaguardare il patrimonio venoso del paziente. In casi specifici, avremo l'opportunità di somministrare i farmaci da accessi stabili e questo è possibile solo grazie al dispositivo che ci avete fornito. Vi ringrazio della grande sensibilità dimostrata» dichiara Emanuele Magro, direttore di Medicina Generale di Cirié e Lanzo.

Donata una sonda

Nella mattinata di giovedì 7 luglio i Lions club della zona, in particolare “Caselle Airport” e “Cirié D'Oria”, hanno consegnato una sonda, del valore di 4.300 euro, da utilizzare in abbinamento a uno smartphone. Tramite un collegamento via wireless, cioè senza fili, si potrà monitorare il paziente. Dichiara Mara Grivet Fetà, presidentessa uscente del lions club “Caselle Airport”: «Insieme alla dottoressa Maria Carmela Orlandi ci siamo impegnati a raccogliere fondi da destinare all'apparecchiatura. Maruska Benedetto, una nostra socia, ha svolto un paio di giornate per l'allestimento di mini-giardinetti». Quindi è seguita una giornata di raccolta alla fiera a Caselle e, poi, le donazioni volontarie. Ha aggiunto Orlandi, guida uscente del lions club “Ciriè D'Oria”: «Si è organizzato un laboratorio di decorazioni natalizie e mercatino di Natale. Di entrambe le iniziative abbiamo destinato i loro proventi in quest'iniziativa». La proponente di questo percorso è stata Marina Rossetto, socia del “Caselle Airport: «La sonda verrà utilizzata da personale infermieristico formato sui pazienti che necessitano di prelievi ematici senza andare ulteriormente a bucare. In certi casi bisogna intervenire applicando delle canule attraverso l'ecografo. Quando sono venuta a conoscenza delle esigenze del reparto di medicina mi sono rivolta a Davide Lanzone, referente lions della zona, che già altre volte ci ha dato una mano. Gli aiuti dei lions, nel corso degli anni, hanno fatto la differenza». Alla cerimonia ha preso parte anche il direttore del presidio ospedaliero Alessandro Paudice e alcuni esponenti del personale sanitario del reparto di medicina.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter