Attualità
sanità

Interventi chirurgici nelle cliniche private per accorciare le liste d'attesa dell'Asl To4, ma è polemica

«Siamo basiti, sull'argomento nemmeno ci si è voluti confrontare per cercare soluzioni alternative».

Interventi chirurgici nelle cliniche private per accorciare le liste d'attesa dell'Asl To4, ma è polemica
Attualità Alto Canavese, 01 Settembre 2022 ore 18:57

Interventi chirurgici nelle cliniche private per accorciare le liste d'attesa, ma è polemica.

Interventi chirurgici nelle cliniche private

Per cercare di ridurre le liste di attesa degli interventi chirurgici allungatesi con la pandemia Covid, l'Asl To4 ha  deciso di stipulare una convenzione con cliniche private dove le equipe mediche Asl To4 potranno operare i pazienti che accetteranno di sottoporsi all'intervento  presso  queste strutture. Una scelta però che ha sollevato non poche polemiche, a cominciare dal Nursind, sindacato delle professioni infermieristiche.

Il commento del Nursind

«Siamo basiti - dichiara Giuseppe Summa, Segretario Nursind Torino - il nocciolo della questione è che sull'argomento nemmeno ci si è voluti confrontare per cercare soluzioni alternative. Ormai è evidente la forte spinta verso la sanità privata, che parte dalla Regione e passa anche dall'Asl To4. Proprio a maggio Nursind aveva chiesto l'istituzione di un tavolo permanente sulle liste di attesa e in un recente incontro avvenuto ad inizio agosto, aveva ribadito la necessità di confrontarsi prima di rivolgersi al privato». E ancora: «Le motivazioni della convenzione riportati nella delibera, sono da ricercarsi nella mancanza di spazi e di carenza di risorse umane - aggiunge Summa - ci chiediamo se sia realmente così oppure non ci sia la volontà di trovare soluzioni alternative, preferendo spostare l'attività nel privato».

La lettera dell'Amministrazione cuorgnatese

Anche l'Amministrazione cuorgnatese ha inviato una lettera all'Asl To4 per chiedere chiarimenti in merito a questa decisione: «Chiediamo delucidazioni in merito alla delibera n. 757 del 23/08/2022 - scrivono - relativa alla convenzione tra ASL TO4 e le Strutture Pinna Pintor e Santa Caterina per l’utilizzo di spazi e servizi per l’effettuazione di interventi chirurgici in elezione a favore di pazienti ASL TO4 per recupero delle liste di attesa – anno 2022. Tale richiesta si giustifica alla luce della recente e protratta sospensione dell’attività presso il Presidio di Cuorgnè nei mesi estivi, per ferie, e la dichiarata difficoltà ad implementare internamente la programmazione delle sale operatorie per assenza di risorse umane».

La risposta dell'Asl To4

A precisazione di alcune richieste pervenute è opportuno chiarire che, al fine di recuperare i ritardi dovuti alla sospensione nel periodo COVID dell’attività chirurgica ordinaria e per recuperare la conseguente criticità sui tempi di attesa, l’ASL TO4 ha messo in campo tutte le azioni possibili. In particolare, riorganizzando la programmazione delle sale operatorie in regime istituzionale e ricorrendo a sedute operatorie extra-orario, in regime di prestazioni aggiuntive a favore del proprio personale dipendente. Nonostante la saturazione delle risorse interne, si è reso necessario, per fornire una risposta agli utenti ancora in attesa di intervento, fare leva su ogni strumento messo a disposizione dalla normativa regionale (DGR20-4473 del 29/12/2021). L’Azienda ha quindi pubblicato un avviso di manifestazione di interesse volto alle  strutture private accreditate e private autorizzate per verificare la disponibilità di spazi e servizi utili per l’esecuzione di interventi chirurgici in elezione, da effettuare con chirurghi dipendenti dell’ASL TO4. Tale azione, a favore dei propri assistiti, risulta essere a supporto e in aggiunta a quanto già messo in campo con le proprie risorse e che ha consentito all’azienda di essere in linea con i risultati raggiunti a livello regionale per il recupero delle liste di attesa.
Inoltre, si evidenzia che tale possibilità è presentata agli utenti residenti i quali sono liberi di accettare di sottoporsi all'intervento  presso la struttura privata oppure continuare ad attendere in lista presso il presidio ASL TO4.
Tutte le operazioni illustrate sono interamente a valere su fondi regionali vincolati,  che ammontano complessivamente a circa  4,3 milioni € utilizzabili per risorse interne, privato accreditato e meno dell’8% ipotizzato per privato puro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter