Attualità
manutenzione

Lavori al cimitero di San Francesco al Campo: nuovi interventi

L’assessore Candelo: «Occorrono manutenzioni straordinarie».

Lavori al cimitero di San Francesco al Campo: nuovi interventi
Attualità Ciriè, 30 Novembre 2022 ore 05:21

Lavori al cimitero di San Francesco al Campo: nuovi interventi. L’assessore Candelo: «Occorrono manutenzioni straordinarie», critica l’opposizione: «Si tratta, a nostro parere, di mala gestione della pratica...» .

Lavori al cimitero di San Francesco al Campo

Lavori al cimitero: saranno necessari ulteriori interventi aggiuntivi. Annuncia l'assessore ai lavori pubblici Giorgio Candelo: «Nella prossima variazione di bilancio, che porteremo a fine novembre, stanzieremo delle risorse aggiuntive per svolgere delle manutenzioni straordinarie. I tetti dei fabbricati di proprietà comunale sono costantemente monitorati e, in molti casi, è necessario cambiare la guaina impermeabilizzante, a causa delle frequenti infiltrazioni. Si è iniziato dalla campata maggiormente danneggiata».

Il costo

Gli interventi sono stati affidati alla ditta Mf di Mazza Fortunato. L'importo appaltato è di 1.464 euro. La vicenda camposanto pare essere ormai diventato un romanzo Ottocentesco, a puntate. Infatti, all'inizio del mandato del sindaco Diego Coriasco, è stato dichiarato che era necessario provvedere all'ampliamento del cimitero. Quindi la Regione Piemonte ha fatto presente come la condizione necessaria all'ampliamento fossero i lavori idraulici. Quindi il Comune, dopo aver avviato le trattative per l'acquisto di un terreno adiacente la struttura di via Ghetto, ha affidato l'incarico a un professionista di redigere il progetto di un invaso per la raccolta della acque piovane, scongiurando gli allagamenti. L'elaborato è stato candidato a un bando ministeriale e ha ottenuto un finanziamento di circa 400.000 euro. Dopodiché si è passati all'appalto ma, nell'estate del 2022, le procedure si sono arenate per l'incremento spropositato dei costi delle materie prime. Questo ha costretto l'Amministrazione a fare nuove valutazioni per portare a termine i lavori. Come se non bastasse, poi, è stata necessaria una manutenzione straordinaria a dei sepolcri con la sostituzione della guaina protettiva.

Inizio lavori

Quando verrà avviato il cantiere? Risponde l’assessore Candelo: «La progettazione è stata eseguita nei tempi giusti. Purtroppo eravamo pronti a luglio, proprio nel periodo in cui i prezzi delle materie prime si sono alzati. La ditta appaltatrice ha chiesto un adeguamento in base ai nuovi costi, avvalendosi di un proprio diritto. Così è stato necessario svolgere nuovi calcoli che ci porteranno a spendere 270.000 euro, 50.0000 euro in più rispetto alla somma di partenza, pari a 220.000 euro. Entro fine anno contiamo di mandare tutto in appalto e, nel 2023, partiremo con i lavori. L'impresa realizzerà il primo blocco, pari a 100 sepolcri, la maggior parte dei quali già prenotati. Quindi si proseguirà a predisporre il secondo lotto». Nel frattempo il gruppo di minoranza è critico. Afferma il capogruppo d'opposizione Enrico Demaria: «I nuovi loculi sono già stati quasi venduti del tutto. Inoltre, sempre in Consiglio, scopriamo che parte del ritardo è dovuto ad un adeguamento dei prezzi al rialzo, per cui è stato necessario realizzare un nuovo progetto, ovviamente pagato dalla collettività. Ora, l’assessore Candelo ci informa che questo passaggio è stato reso necessario dal generale aumento dei prezzi. Dal nostro punto di vista rappresenta una mala gestione della pratica, poiché il problema dei loculi non risale solo ad un anno fa e andando incontro alla stagione invernale ci viene davvero difficile immaginare che i lavori possano terminare in tempi brevi».

Seguici sui nostri canali