Attualità
Polemiche

Lettera aperta sui rincari delle bollette

Le richieste alla Coop del gas di Ivrea

Lettera aperta sui rincari delle bollette
Attualità Ivrea, 27 Novembre 2022 ore 10:15

Lettera aperta sui rincari delle bollette dall'Unione Popolare di Ivrea all'Aeg.

Lettera aperta all'Aeg

"L’Aeg è una cooperativa storica del nostro territorio per la vendita di energia elettrica e gas - scrivono in una lettera aperta dall'Unione Popolare di Ivrea e del Canavese - Una cooperativa che ha avuto negli anni anche un attento indirizzo sociale e che ha natura diversa dalle aziende energetiche di capitali".

Trasparenza sui profitti

"Per queste ragioni chiediamo ad Aeg trasparenza sugli eventuali extraprofitti derivati dall’aumento speculativo del gas, e conseguentemente dell’energia elettrica. Chiediamo inoltre più incisive azioni per aiutare i suoi utenti a far fronte ai pesanti aumenti in bolletta".

Il commento dall'Unione Popolare

"Considerando che le imprese energetiche presenti in Italia, nei primi 5 mesi del 2022, hanno visto aumentare i ricavi del 60% (cfr stesso periodo 2021), vorremmo sapere dove si pone Aeg in questa curva di crescita di ricavi. E’ noto poi che le aziende energetiche, sfruttando l’aumento delle materie prime,  hanno realizzato almeno nell’ultimo anno degli “extraprofitti” che ammontano a molti miliardi di euro. Si discute molto di ridistribuire questo surplus economico ai consumatori che, ultimo anello della catena, stanno subendo il peso di rincari spesso insostenibili sui loro bilanci, con l’inflazione arrivata all’11,4% che pesa soprattutto su salari e pensioni, su chi ha redditi precari o su chi purtroppo non ha nemmeno quelli".

La richiesta alla Coop del Gas

"Vorremmo dunque chiedere ad Aeg se ha realizzato questi extraprofitti e se sì, a quanto ammontano. Se sì, noi pensiamo che Aeg debba restituire questo surplus economico ai consumatori finali (gli utenti), soci e non soci, abbassando le prossime bollette luce e gas - concludono - Sarebbe una buona pratica da assumere, alternativa alla rateizzazione degli aumenti, che di fatto non riduce le bollette, e all’anticipo dei presunti rincari nei mesi estivi, che richiederebbe per essere accettabile di una remunerazione delle quote anticipate. In fine vogliamo ricordare che le fonti rinnovabili, ampiamente utilizzate da AEG, come l’acqua, il sole e il vento,  non ci pare siano aumentate di prezzo, mentre sono aumentate le bollette ed anche la ricchezza di pochi. Aeg è una realtà importante del nostro territorio che proprio per la sua forma cooperativa deve distinguersi totalmente dalle aziende commerciali, in questo pesante contesto ha una occasione per farlo".

Seguici sui nostri canali