viabilità

Sicurezza stradale, il consigliere metropolitano Magliano: "Servono due rotatorie all'intersezione tra SP 460 ed SP10 tra Leini e Caselle"

"Gli interventi sulla viabilità non sono più procrastinabili".

Sicurezza stradale, il consigliere metropolitano Magliano: "Servono due rotatorie all'intersezione tra SP 460 ed SP10 tra Leini e Caselle"
Attualità Leini, 23 Luglio 2021 ore 08:54

La sicurezza stradale tra Caselle e Leinì non può aspettare: subito due rotatorie all'intersezione tra SP 460 ed SP10.

Il Consigliere metropolitano Magliano sulla sicurezza stradale

«L'intersezione è trafficata e pericolosa - ha detto il consigliere metropolitano Silvio Magliano - non possiamo attendere l'inaugurazione del centro commerciale Caselle Open Mall (alla cui costruzione è collegata, a scomputo, anche quest'opera urbanistica) per vedere realizzato un intervento sulla viabilità che il territorio attende, letteralmente, da vent'anni. Ho presentato un'interpellanza in Consiglio Metropolitano per chiedere di intervenire in tempi brevi di quel tratto di strada».

"Questione urgente"

«Se ne parla da vent'anni - continua Magliano - ma gli automobilisti che percorrono il tratto di strada tra Caselle e Leinì (SP 10) e la strada Provinciale di Ceresole (SP 460) ancora aspettano le due rotatorie di collegamento tra le due arterie. La questione, di sicurezza, è urgente. Con un'interpellanza, porterò il tema in Città Metropolitana in occasione del prossimo Consiglio utile: la mia richiesta è stringere i tempi e far iniziare i lavori. Attualmente, la realizzazione dell'intervento è collegata, a scomputo, alla realizzazione da parte di Satac del Centro Commerciale Open Mall di Caselle. A causa della pandemia, difficilmente il Centro Commerciale sarà però inaugurato prima del 2024-25 (e i tempi sono tutt'altro che certi). L'intervento alla viabilità. invece, serve subito: l'attuale configurazione dell'intersezione è obsoleta e tale da incrementare il rischio di incidenti anche gravi. Interventi sulla viabilità presso l'intersezione tra la SP 460 e la SP 10 non sono più procrastinabili. La priorità dovrebbe essere, per qualsiasi Ente pubblico, la sicurezza stradale dei cittadini. In questa porzione di territorio l'intensità del traffico è in costante aumento e nel tratto in questione, da rilevazioni effettuate dal Comune di Leinì, si registrano oltre 8mila passaggi ogni giorno, prevalentemente concentrati nelle ore di entrata e uscita dai luoghi di lavoro».

Una questione che si trascina dal 2001

«Il primo progetto preliminare per la realizzazione di uno svincolo tra Leinì e Caselle risale al giugno 2001 - conclude Magliano - Lo svincolo tra la SP 10 e la SS 460 è stato inserito nel 2006 tra gli interventi da realizzarsi per rendere compatibile con il tessuto stradale l'insediamento commerciale previsto nel Comune di Caselle Torinese. Le opere di adeguamento dell’incrocio tra la SP460 e la SP 10 sono state approvate a ottobre 2018. La convenzione del settembre 2018 tra Satac, Città Metropolitana e Comune di Leini prevede che l'adeguamento dell’incrocio di Leini sia a cura e spese di Satac, ma il perdurare della situazione pandemica non consente di prevedere tempi certi per la realizzazione del Centro Commerciale e dunque delle relative opere di adeguamento urbanistico. Di qui, la necessità di un intervento da parte delle Istituzioni».