Attualità
effetto covid

Voli Ryanair da Caselle: la compagnia low cost taglia i voli da e per lo scalo torinese

Si stima un calo del giro d’affari da 11 a 9 milioni di euro.

Voli Ryanair da Caselle: la compagnia low cost taglia i voli da e per lo scalo torinese
Attualità Torino, 05 Gennaio 2022 ore 05:32

La pandemia continua a mordere forte. Dopo l'annullamento delle iniziative per Natale e Capodanno, anche il mondo aereo subisce (l'ennesima!) battuta d'arresto.

Voli Ryanair da Caselle

Proprio a causa dell'aumento dei contagi, calano il numero di coloro che decidono di volare per l'Italia, l'Europa e il mondo.

La Base Ryanair chiude un po' i rubinetti: saltano i collegamenti con Birmingham, Bristol e Londra Luton in Inghilterra (dimezzati quelli con Stansted) ed Edimburgo in Scozia. Soppressi i voli per Budapest, Cracovia, Leopoli, Tel Aviv e Malta. Verso la Spagna niente volo per Palma de Maiorca, Parigi e Bruxelles, e passano da 4 a 2 i collegamenti con Charleroi.

La stessa compagnia di volo, ha ridotto anche i voli nazionali: Bari-Torino scende da 14 a 12 partenze settimanali; Brindisi-Torino da 7 a 4; Cagliari-Torino da 4 a 2, Trapani-Torino da 3 a 2.

Calo del giro d'affari

Si stima che la quarta ondata porti un calo del giro d’affari da 11 a 9 milioni di euro. Nessun taglio previsto al momento per i mesi di febbraio e marzo.

Pronta è arrivata anche la risposta ufficiale di Ryanair che con un comunicato ufficiale conferma la propria volontà di investire sullo scalo torinese:

Ryanair, la compagnia aerea n 1 in Italia, conferma l'impegno sull'Italia e sulla sua base di Torino, che rappresenta un investimento a lungo termine di 200 milioni di dollari che porterà circa 40 rotte e 60 posti di lavoro diretti a livello locale. L'emergere della variante Omicron e le relative restrizioni di viaggio hanno costretto Ryanair a ridurre il proprio operativo di gennaio del 33% su tutto il suo network, inclusa Torino. Non sono stati ancora decisi ulteriori tagli all'operativo per febbraio o marzo '22. Gli operativi saranno rivisti questo mese man mano che saranno disponibili ulteriori informazioni scientifiche sulla variante Omicron.​

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter