bloccato dai carabinieri

17enne tenta rapina a mano armata in un negozio di San Giusto

Un ragazzo arrestato e uno segnalato all'Autorità Giudiziaria Minorile.

17enne tenta rapina a mano armata in un negozio di San Giusto
Cronaca Volpiano, 07 Gennaio 2021 ore 12:00

17enne tenta rapina a mano armata in un negozio di San Giusto, un ragazzo arrestato e uno segnalato all’Autorità Giudiziaria Minorile.

17enne tenta rapina a mano armata in un negozio di San Giusto

I Carabinieri della Stazione di San Giorgio Canavese hanno tratto in arresto un 17enne residente a Fiorano Canavese e segnalato alla competente Autorità Giudiziaria Minorile di Torino un altro ragazzo di 17 anni residente a San Giusto Canavese, entrambi studenti e con pregiudizi di polizia.

Il tentativo di rapina

La vicenda è accaduta la sera di martedì g gennaio 2021, quando i due giovani si sono presentati in un negozio di piante di San Giusto Canavese. Uno dei due ragazzi è entrato nell’esercizio commerciale con un passamontagna in testa e con un coltello in mano ha intimato alla proprietaria la consegna dell’incasso giornaliero, mentre l’amico all’esterno del negozio faceva da palo.
Le urla della titolare, sorpresa e impaurita, hanno spaventato il giovane rapinatore che  si è subito dato alla fuga. La donna, scossa ed ancora incredula per l’accaduto, ha telefonato al fratello, raccontandole l’increscioso episodio e descrivendo minuziosamente il rapinatore.

L’arresto

Ed è stato proprio il fratello della donna che giunto in suo soccorso ha notato nelle vicinanze del negozio un ragazzo corrispondente alla descrizione intento a salire su un autobus e dopo aver dato l’allarme al 112 si è messo al suo inseguimento. I militari della Stazione di San Giorgio Canavese, hanno ben presto intercettato l’autobus, lo hanno fatto fermare e sono saliti, raggiungendo e fermando il ragazzo che, condotto in caserma ha ammesso subito le proprie responsabilità, consentendo ai carabinieri di ricostruire l’intera dinamica. Il complice, ben presto anch’egli individuato dai Carabinieri, ha negato ogni addebito e confermato la propria estraneità ai fatti ma in ragione delle indagini eseguite dai militari è stato segnalato alla competente Autorità Giudiziaria Minorile di Torino.
Il passamontagna, rinvenuto dai Carabinieri nei pressi dell’attività commerciale, veniva sottoposto a sequestro, mentre il coltello, di cui il giovane rapinatore si è disfatto nella fuga, non è stato ritrovato.
Su indicazione dell’Autorità Giudiziaria Minorile il minore fermato è stato tratto in arresto e condotto presso il proprio domicilio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità