Menu
Cerca

A Pont una Festa di Sant’Antonio partecipata

A Pont una Festa di Sant’Antonio partecipata
Cronaca Alto Canavese, 23 Gennaio 2021 ore 13:59

Pieno successo per l’iniziativa targata Coldiretti. A Pont una Festa di Sant’Antonio partecipata.

A Pont una Festa di Sant’Antonio partecipata

Domenica 17 gennaio a Pont Canavese si è celebrata con grande successo la Festa di Sant’Antonio Abate, protettore della terra e degli animali. Un appuntamento molto sentito dagli agricoltori ed allevatori di Pont e delle valli Orco Soana, che anche in questo periodo difficile segnato dalla pandemia non hanno voluto rinunciare a mantenere viva la tradizione. Tutto ciò grazie all’impegno del Comune di Pont, attraverso la figura dell’assessore all’Agricoltura Giovanni Costanzo, e della Coldiretti. Una scelta che è stata premiata dall’ottima partecipazione a questo evento, mai così numerosa negli ultimi anni.

Tanto entusiasmo per un evento riuscito

Nonostante le restrizioni anti-Covid, che hanno permesso l’organizzazione della manifestazione solo in forma ridotta, senza il tradizionale momento conviviale del pranzo, l’entusiasmo del mondo agricolo pontese e valligiano non è mancato. «Pur con le inevitabili restrizioni imposte dall’emergenza Covid-19, essendo io stesso un allevatore – commenta l’assessore Costanzo – ci tenevo particolarmente a mantenere viva questa ricorrenza. E’ un modo per dare un segnale di presenza ed un impulso al settore agricolo, che tanta importanza riveste per il nostro territorio. Voglio ringraziare tutti per la straordinaria partecipazione e rivolgere un ringraziamento speciale alla sezione locale della Coldiretti per la fondamentale collaborazione all’organizzazione della manifestazione».

Soddisfatti organizzatori e Comune

E’ stato proprio l’assessore Costanzo ad indossare in occasione di questa ricorrenza la fascia tricolore. Alla manifestazione hanno presenziato pure il sindaco Bruno Riva, numerosi esponenti dell’amministrazione comunale, il consigliere regionale Mauro Fava e quelli che avrebbero dovuto essere i priori della festa, se organizzata in forma ordinaria, i giovani Luca e Giada. Agricoltori ed allevatori hanno partecipato alla Santa Messa domenicale, officiata dal parroco don Aldo Vallero nella chiesa parrocchiale di San Costanzo. Alla funzione religiosa è seguita l’immancabile benedizione delle attrezzature agricole e degli animali in piazza Craveri. Circa una trentina di trattori hanno riempito di colori la piazza principale del paese e l’area della Fèiteria, per poi sfilare ordinatamente lungo le vie del centro. Una giornata speciale per celebrare la comunità agricola locale, che ha rallegrato il paese, facendolo sentire unito nel segno della tradizione più autentica.

4 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli