Cronaca
Emergenza Covid19

Allestito il reparto tenda all'ospedale di Cirié

Con la tensostruttura militare la capienza è aumentata di 12 posti

Allestito il reparto tenda all'ospedale di Cirié
Cronaca Ciriè, 07 Novembre 2020 ore 07:30

Allestito il reparto tenda all'ospedale di Cirié, ospiterà 12 posti letto.

Allestito il reparto tenda

Sono terminate ieri, venerdì 6 novembre 2020, le operazioni per il montaggio della tenda all'esterno dell'ospedale di Ciriè che aumenterà la capienza  del nosocomio di ulteriori 12 posti letto. Operazione che rientra nel piano della Regione Piemonte che ha previsto anche per l’Asl TO4, l'azienda sanitaria canavesana, il potenziamento dei posti covid con tensostrutture esterne allestite grazie alla collaborazione delle Forze Armate e della Brigata Alpina “Taurinense” e della Protezione Civile Regionale.

Brigata Alpina

Ne sono state allestite due, la scorsa domenica 1° novembre, nelle pertinenze dell’Ospedale di Chivasso (per 28 posti letto complessivi) e una, oggi venerdì 6 novembre, presso l’Ospedale di Ciriè (per 12 posti letto). Queste tensostrutture, che saranno operative nei prossimi giorni, appena acquisito il personale necessario, servono per “detendere” i Pronto Soccorso, per chi è in attesa di tampone o per l’assistenza di pazienti affetti da covid-19 a bassa-bassissima intensità di cure in attesa di ricovero.

Non solo Ciriè

“La scelta delle sedi dove posizionare le tensostrutture è conseguente al fatto che, in linea generale, i due Pronto Soccorso più vicini all’area metropolitana (Chivasso e Ciriè) risentono in misura importante di un incremento di pazienti affetti da covid con indicazione a osservazione e ricovero ospedaliero” spiega il Commissario dell’ASL TO4, dottor Luigi Vercellino.

Il Pronto di Chivasso

In questo scenario di emergenza cambiano anche le modalità di accesso per le ambulanze e per le autovetture private che si rechino al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Chivasso a partire da martedì 10 novembre alle ore 16. Da queste data e ora, infatti, l’accesso degli automezzi in ingresso al Pronto Soccorso avverrà dalla rampa di via Ivrea e non più da corso Galileo Ferraris; l’uscita degli automezzi, invece, rimarrà da corso Galileo Ferraris. Così come rimarrà da corso Galileo Ferraris l’accesso pedonale per recarsi alla tenda pre-triage allestita davanti al Pronto Soccorso.

I laboratori

Inoltre, per l’esecuzione dei lavori di rifacimento del cortile adiacente l’ingresso da corso Galileo Ferraris, sempre da martedì 10 novembre alle ore 16 saranno operative ulteriori modifiche della viabilità per l’accesso all’Ospedale di Chivasso: l’accesso principale al Presidio ospedaliero monumentale sarà trasferito da corso Galileo Ferraris all’ingresso A di via Ivrea;
il nuovo ingresso riservato ai mezzi di trasporto per utenti non deambulanti (per visite ambulatoriali, dialisi, ecc.) avverrà dalla rampa di via Ivrea fino a raggiungere l’ingresso E (l’uscita dei veicoli rimarrà da corso Galileo Ferraris);
l’ingresso pedonale ai Servizi di Diabetologia, Trasfusionale e Guardia Medica avverrà dall’ingresso F di via Cosola e non più da corso Galileo Ferraris.

Seguici sui nostri canali