Cronaca
L'intervento

Alluvione i risarcimenti sono arrivati. Ecco quanto

Verranno finanziati i cantieri per il ripristino delle strade e per la messa in sicurezza delle aree a rischio di movimenti franosi o di allagamenti.

Alluvione i risarcimenti sono arrivati. Ecco quanto
Cronaca Alto Canavese, 15 Ottobre 2022 ore 08:49

Alluvione i risarcimenti sono arrivati. Ecco quanto percepiranno i Comuni

Alluvione i risarcimenti

La Regione continua la serie di interventi a sostegno dei Comuni che sono stati colpiti da eventi alluvionali, finanziando i cantieri per il ripristino delle strade e per la messa in sicurezza delle aree a rischio di movimenti franosi o di allagamenti. In questa nuova tranche, sono stati stanziati oltre 2 milioni di euro, che andranno anche a diversi Comuni canavesani. Le somme derivano dalle possibilità previste dalla legge regionale 38/78, che consente l’individuazione di contributi a sostegno delle Amministrazioni che non riescono con mezzi propri a fare fronte ai danni occorsi al patrimonio pubblico.

Tutti sostenuti

“Tutti i territori verranno sostenuti per realizzare quegli interventi considerati indispensabili per garantire la sicurezza delle aree abitate e dei collegamenti stradali nel caso di eventuali nuove calamità naturali – spiega il consigliere di Forza Italia Mauro Fava – Gli uffici regionali hanno stilato una classifica degli interventi secondo il grado di urgenza e di volta in volta sono stati stanziati i finanziamenti necessari per avviare i cantieri. Anche in questa occasione sono diversi i Comuni canavesani che beneficeranno delle risorse messe in campo dalla Regione, a dimostrazione del fatto che il nostro è un territorio fragile, soprattutto nelle valli.

Lettere ai comuni

Sono già partite le lettere ai Comuni per annunciare gli stanziamenti, che in molti casi risolveranno problemi che si trascinavano da tempo – spiega ancora Fava – Come sempre, voglio ringraziare la direzione Opere pubbliche regionale, così come le Amministrazioni comunali con le quali si è sin da subito attivata una proficua collaborazione che ha portato benefici concreti. Fare squadra vuol dire questo, lavorare quotidianamente per rispondere ai bisogni del territorio, non inventarsi uno slogan fine a se stesso per mascherare un vuoto completo di idee e di contenuti”.

Le opera finanziate in Canavese

Borgofranco d’Ivrea: 80mila euro per il rifacimento di tratti della copertura del rio Boasca e del rio Pescatori nel concentrico, in corrispondenza degli accessi alle abitazioni su via Vittorio Emanuele II e vicolo dei Pescatori;

Burolo: 87mila euro per il ripristino della sottoscarpa della strada comunale denominata Cuccia; 16mila euro per il ripristino della fognatura mista e il rifacimento del manto stradale in via Parrocchia;

Ceresole Reale: 45mila euro per il cedimento dell’impalcato del ponte sul torrente Orco lungo la strada comunale per le Fonti minerali;

Pont Canavese: 80mila euro per il completamento della sistemazione dello scolmatore in località Goja del Gur;

Quincinetto: 23mila 800 euro per la messa in sicurezza della scuola comunale di via Buat Albiana; 50mila euro per il ripristino della sede stradale per cedimento in località Fumà e ripristino della sede stradale in località Muande; 20mila euro per la realizzazione del ripristino del cedimento stradale in strada Santa Maria in località Bosco;

Ribordone: 65mila euro per la stabilizzazione delle scarpate di controripa, spianamento e compattazione del piano viario delle strade comunali Del Reis, Ciantel-Loregge, Ciantel-Pianè, Schiaroglio-Pianè nei pressi delle borgate Ciantel e Schiaroglio;

Ronco Canavese: 180mila euro per il rifacimento della passerella pedonale sul torrente Forzo, in località Lila, di accesso alla vasca dell’acquedotto rurale e realizzazione di opere connesse a monte e a valle della stessa;

Sparone: 60mila euro per il ripristino del versante di controripa sulla strada comunale denominata Località Vasario, all’altezza in linea d’aria con località Ceresa;

Traversella: 100mila euro per la movimentazione del materiale d’alveo e ricostruzione della scogliera a protezione della sponda destra del torrente Chiusella a valle del ponte Prella;

Valprato Soana: 30mila euro per il disalveo della briglia filtrante sul torrente Piamprato, in località Pianetto; 50mila euro per il completamento dell’intervento di sottomurazione della difesa in pietrame sulla sponda sinistra idrografica del torrente Piamprato, a valle del ponte della Sp48 in località Biolei-Pianetto e di realizzazione di soglie di stabilizzazione del fondo alveo;

Vidracco: 30mila euro per il consolidamento del versante a monte di via Vespia in prossimità della chiesa di San Rocco.

Seguici sui nostri canali