Un aiuto concreto il piccolo

Anche il consigliere Andrea Cane sostiene la causa del piccolo Gioele

"Il mio appello non è rivolto solo ai singoli cittadini ma anche agli enti locali"

Anche il consigliere Andrea Cane sostiene la causa del piccolo Gioele
Cronaca Alto Canavese, 07 Agosto 2021 ore 12:57

Il consigliere regionale ha incontrato la famiglia del bambino canavesano. Anche Andrea Cane sostiene la causa del piccolo Gioele.

Anche Andrea Cane sostiene la causa del piccolo Gioele

Importante sostegno da parte di Andrea Cane, consigliere regionale che ha voluto incontrare Gioele e la sua famiglia, al fine di confermare la volontà personale (e non solo) di sostenere la causa legare all'acquisto di un mezzo che permetta il trasporto del giovane canavesano.

"Da settimane volevo conoscere questo bimbo straordinario"

“Ho potuto finalmente conoscere con l'amico Gigi Querio il piccolo Gioele che insieme ai suoi genitori Enzo e Simona vuole realizzare il suo grande sogno, ovvero acquistare un'auto adatta alle sue esigenze ed al trasporto della sua carrozzina. Era un desiderio che avevo da diverse settimane quello di vedere dal vivo il sorriso di Gioele, che mi ha insegnato tanto, ho sentito una carica emotiva incredibile, quel bimbo deve avere tutto il supporto che possiamo dargli” sono queste le parole del Consigliere Regionale Andrea Cane, dopo un pomeriggio trascorso con il piccolo canavesano e la sua famiglia, impegnati in una raccolta fondi per acquistare un mezzo adatto al suo trasporto, per evitare che ogni volta che deve salire in auto debba essere continuamente spostato a braccia causando vari disagi anche ai suoi genitori.

"Vogliamo aiutare la faniglia: il mio appello è rivolto a tutti!

“Gioele ha sei anni - racconta Andrea Cane - e inizierà la scuola a settembre, attraverso l’Associazione ‘Noi ci siamo Onlus’ presieduta dall’amico Gigi Querio, vogliamo aiutare la famiglia ad acquistare un mezzo con pedana ad uso disabili, in modo da poterlo portare a scuola e ovunque serva con la massima serenità. Ora la famiglia deve posizionare il piccolo su un seggiolino e caricare la pesante ed ingombrante carrozzina all'interno del baule dell’auto: il mio appello non è rivolto solo ai singoli cittadini ma anche agli enti locali, alle associazioni e alle Pro Loco del territorio, affinchè possano per esempio organizzare delle raccolte fondi durante le prossime manifestazioni estive, per esempio alle sagre e alle feste patronali. Enzo e Simona, i genitori del piccolo Gioele, devono essere quindi aiutati ad avere un mezzo che garantisca allo stesso tempo sicurezza e mobilità al loro figlio".

Sosteniamo l'Associazione Noi Ci siamo Onlus

Per chi volesse contribuire all’acquisto del mezzo per il trasporto di Gioele e della sua carrozzina può farlo versando a: Associazione Noi Ci siamo Onlus

Causale: Tutti per Gioele

IBAN: IT41Q0200830450000105886961