Aria inquinata nelle città, ecco dove scatterà il blocco del traffico

Fra le novità, figurano le deroghe per i veicoli condotti da persone con Isee del relativo nucleo familiare inferiore ai 14.000 euro.

Aria inquinata nelle città, ecco dove scatterà il blocco del traffico
Ivrea, 10 Agosto 2019 ore 00:27

Aria inquinata nelle città, ecco dove scatterà il blocco del traffico: Leini, Ivrea e Volpiano.

Aria inquinata

La Regione Piemonte approva lo schema di ordinanza sindacale per i blocchi del traffico e la limitazione nella stagione invernale 2019-2020 a causa dell’aria inquinata. Dal 1 ottobre 2019 tornano i blocchi al traffico a Torino, nell’agglomerato torinese e nei comuni con popolazione superiore ai 20 mila abitanti, dove i valori limite di PM10 e del biossido di azoto NO2 siano stati superati per almeno tre anni, anche non consecutivi, nell’arco degli ultimi cinque anni. Si tratta di 34 comuni.

L’elenco dei Comuni

Tra i paesi interessati ci sono anche Leini,  Volpiano, Caselle Torinese,  Borgaro Torinese, Mappano  e Ivrea. Inoltre San Mauro e Settimo Torinese (nella tabella i dettagli). La novità riguarda l’agglomerato di Torino: 10 comuni con una popolazione complessiva di circa novantamila abitanti, da quest’anno, sono esclusi dall’area soggetta alle limitazioni. Saranno esentati dalle misure restrittive i comuni di Alpignano, Trofarello, Santena, Carignano, La Loggia, Druento, Pino torinese, Cambiano, Candiolo e Pecetto, per i quali le rilevazioni dell’Arpa hanno registrato un miglioramento della qualità dell’aria.

1 foto Sfoglia la gallery

Le novità

Fra le novità, figurano le deroghe per i veicoli condotti da persone con Isee del relativo nucleo familiare inferiore ai 14.000 euro. E ancora, le deroghe ai mezzi che sono funzionali al servizio di autoveicoli definiti secondo il codice della strada (art. 54) “per trasporti specifici” e “per uso speciale”. Confermato nello schema di ordinanza l’esonero per i veicoli condotti da persone con oltre 70 anni di età: solo 1 veicolo per nucleo familiare e solo a condizione che non abbiano veicoli che potrebbero circolare liberamente. Prorogata per la stagione 2019-20 la deroga per i veicoli degli operatori economici che accedono o escono dai mercati e dalle fiere autorizzate dai Comuni e dei veicoli al servizio delle manifestazioni autorizzate.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità