Menu
Cerca

Arriva la delegazione argentina per il gemellaggio

Caselle Torinese - Si apre l'intensa settimana nella quale i festeggiamenti patronali s'intrecceranno con il decennale per il gemellaggio Caselle-Morteros.

Arriva la delegazione argentina per il gemellaggio
12 Settembre 2016 ore 10:17

Caselle Torinese – Si apre l’intensa settimana nella quale i festeggiamenti patronali s’intrecceranno con il decennale per il gemellaggio Caselle-Morteros.

Caselle Torinese – Giovedì 15 settembre, intorno alle 12, con l’accoglienza della delegazione argentina in piazza Boschiassi, s’apre l’intensa settimana nella quale i festeggiamenti patronali s’intrecceranno con il decennale per il gemellaggio Caselle-Morteros.Il sindaco Luca Baracco presenterà ai trenta ospiti d’oltreoceano gli studenti delle scuole casellesi e i consiglieri a palazzo Mosca. Si proseguirà, alle 17.30, a Mappano, quando presso il Cim s’incontreranno le associazioni. Previste le visite alla cascina Castellazzo e alla chiesa dei Battuti. Venerdì 16 si andrà alla scoperta dell’Alenia, della Reggia di Venaria e ai luoghi di culto locali. Quindi, alle 20, al palatenda, parte il “Costina Party” a cura della Pro Loco. Ogni sera, fino a martedì 20 settembre, resterà aperto lo stand gastronomico. Si ballerà, dalle 21, ogni sera, con le seguenti orchestre: Simo dj ( venerdì 16); Patrizia & Arqus (sabato 17); Titti Bianchi (domenica 18); Omar Lambertini ( lunedì 19) e la band Ventiventidue ( martedì 20). Si segnala, al 20 settembre, al cena a base di paella. Le prenotazioni s’aprono il 15 e si chiudono al 19 settembre al seguente recapito: 389.7655605.  La giornata centrale dell’evento sarà domenica 18 quanto, alle 9.45, verrà apposta la targa a ricordo del decennale in piazza dell’Emigrante. Si prosegue con la messa alle 10.30 al palatenda e, alle 11.30, con l’intitolazione di un piazzale alla città di Morteros, individuato all’incrocio tra strada Caldano e viale Alcide Bona. Dopo il pranzo alle 13 nella sede delle Penne Nere, alle 18, si terrà il concerto della Società Filarmonica “La Novella” nella chiesa di Santa Maria.