Borgaro Torinese

Avis: nuovo direttivo e tanti progetti

Storia a lieto fine: dalla possibile chiusura alla rinascita.

Avis: nuovo direttivo e tanti progetti
Torino, 12 Ottobre 2020 ore 09:01

Avis: nuovo direttivo e tanti progetti. Il Gruppo Avis di Borgaro è stato ricostituito con un nuovo direttivo e obiettivi ambiziosi.

Traguardo prima donazione

La compagine si è già posta un traguardo. La donazione di sabato 13 febbraio 2021. La giornata si svolgerà in via Gramsci 85/A dalle 8 alle 11. I voontari saranno accolti sull’autoemoteca se la sede non sarà agibile. Afferma il neo-presidente Giancarlo Farella: “I soci Avis si sono già messi al lavoro con il volantinaggio. Ma hanno in programma di sviluppare un sito internet e promuoversi sui canali social”.

Salvataggio dello storico sodalizio

Il salvataggio della storica associazione appare come una storia a lieto fine. Quasi un anno e mezzo fa, l’allora presidente Luigi Tumino, ha annunciato di voler chiudere la compagine a fine anno per mancanza di partecipazione. Ma anche per il fatto che i locali non erano più a norma. Gli spazi erano stati concessi negli anni ’90, chiudendo l’androne di un palazzo per destinarlo a sala riunioni. Tuttavia l’ambiente non risulterebbe accatastato. Questa, infatti, è una delle questioni di cui il presidente Farella dovrà occuparsi: “Desideriamo ottenere l’agibilità della struttura per ritornare a svolgere i prelievi. Quindi abbiamo iniziato a dialogare con l’Amministrazione comunale”.

Il nuovo direttivo

Il consiglio dirigente è composto da Giancarlo Farella (presidente), Sandro Tirella ( vice), Andrea Tirella (segretario), Renato Giuseppe Renda (revisore dei conti) e Claudia Ricci (tesoriere). I consiglieri sono: Valeria Bernes e Greta Farella. A supporto ci sono gli “storici consiglieri” Luigi Tumino e Marco Dentis. Verranno realizzate quattro donazioni all’anno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità