Menu
Cerca
Voto contrario della minoranza

Azioni di Seta acquisite dal Comune di Borgaro

L'opposizione però lamenta che il servizio di raccolta rifiuti non è migliorato.

Azioni di Seta acquisite dal Comune di Borgaro
Cronaca Torino, 12 Dicembre 2020 ore 11:29

Investimento pari a 46 mila euro. Azioni di Seta acquisite dal Comune di Borgaro

Azioni di Seta acquisite dal Comune di Borgaro

Il Comune di Borgaro ha acquisito azione della Seta per un valore di 46mila euro. Se n’è parlato in uno degli ultimi consigli, ben due, convocati nel mese di novembre in video conferenza. Ha dichiarato il sindaco Claudio Gambino: “Ho seguito personalmente la vicenda, partecipando alle riunioni che si sono tenute con gli altri trenta sindaci del “Bacino 16”.

Uscita di Amiat e del comune di Venaria

Tutto è iniziato quando, nel 2010, l’Amiat ha deciso di uscire dal consorzio, insieme al comune di Venaria. Gli enti fuoriusciti lasciarono azioni per circa 3 milioni di euro. In quel momento non potevano essere acquisite dai soci. Così Seta ha contratto un finanziamento per coprire la somma, scaduto due anni fa. Nel frattempo il 20% delle obbligazioni è stato venduto al privato, cioè Iren, che è subentrato. Si sono state prospettate due soluzioni. La prima era acquisire le azioni Seta per mantenere la proprietà pubblica. La seconda possibilità era vendere tutto al privato. Iren avrebbe partecipato, ripianando il deficit. Gli amministratori si sono espressi a favore di tale opzione all’unanimità per non mettere il “Bacino 16” sotto il controllo di Iren.

Attività non migliorata: così il giudizio della minoranza…

L’attività di raccolta fa discutere. Ha osservato il consigliere di minoranza Marco Latella: “ L’attività non è migliorata. I rifiuti non vengono ritirati con regolarità e ci sono problemi con le famose “gabbie dei polli”. Forse il privato avrebbe dato una risposta diversa, quindi il nostro voto è contrario”. Il provvedimento è stato approvato con cinque voti contrari e dodici favorevoli.