Basolo: “Serve copertura telefonica nella galleria di Ceresole”

Il sindaco è pronto a rivolgersi alla Prefettura per risolvere il problema.

Basolo: “Serve copertura telefonica nella galleria di Ceresole”
Rivarolo, 17 Febbraio 2019 ore 14:15

Basolo: “Serve copertura telefonica nella galleria di Ceresole”. Il primo cittadino di Ceresole è preoccupato per una situazione che si trascina da tempo.

La protesta del sindaco Basolo

Niente copertura telefonica all’interno della galleria di Ceresole Reale. Una situazione che si sta trascinando ormai da tempo e che preoccupa seriamente il primo cittadino, Andrea Basolo. Il quale è pronto a rivolgersi alla Prefettura, affinché il gestore telefonico che fino a qualche tempo addietro se n’era occupato torni sui suoi passi. «E ci risponda perché sia a noi che all’ente superiore non abbia mai data risposta alle nostre richieste di spiegazione» chiosa il borgomastro ceresolino. Che, tra l’altro, ricorda come questo sia un servizio non solo utile per il turismo, ma soprattutto per una questione di sicurezza.

Incidenti stradali

Purtroppo, infatti, questo tratto di strada nel passato è salito tristemente agli onori della cronaca per una serie di incidenti, anche gravi: «Perciò in caso di necessità, non avere la possibilità di utilizzare un telefonino diventa un fatto piuttosto grave. Pure per tale motivo, sono arrabbiato ed amareggiato allo stesso tempo. Abbiamo fatto tutta una serie di lavori di miglioria, proprio per garantire la massima sicurezza. Poi, banalmente, ci viene a mancare questo aspetto».

Flusso turistico

Basolo, nel lanciare un appello affinché si possa trovare una soluzione a questo problema, ricorda che è vero che le utenze in paese sono limitate, ma che il flusso turistico è sempre importante. «E lo sarà ancora di più nei prossimi mesi, quando la nostra zona sarà interessata sia dal “Giro d’Italia” che dalla “Royal Ultra Sky Marathon”, manifestazioni che porteranno migliaia di persone a Ceresole. Quindi, ci pare giusto avere delle risposte». Anche perché, a quel punto, si potrebbe agire in maniera diversa.

Un tavolo di confronto

«Potremmo in alternativa metterci ad un tavolo e parlare con altri possibili gestori. Dispiace sempre arrivare a situazioni “limite”, ma ripeto si tratta di una questione di sicurezza, sia per chi risiede che per coloro che visitano la nostra valle per turismo, sport o lavoro. Sono circa 5mila le auto che nel periodo più caldo dell’anno transitano nella galleria e con questi numeri sono convinto che garantire un servizio come questo sia indispensabile».

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve