Occupazione

Centoquaranta dipendenti della Elcograf rischiano ancora il posto di lavoro

Per effetto del Covid gli ammortizzatori sociali sono stati spostati di quattro mesi

Centoquaranta dipendenti della Elcograf rischiano ancora il posto di lavoro
Torino, 19 Luglio 2020 ore 10:45

Centoquaranta dipendenti della Elcograf rischiano ancora il posto di lavoro a Borgaro.

Centoquaranta dipendenti

A Borgaro i centoquaranta dipendenti della Elcograf rischiano ancora il posto di lavoro. Giovedì 2 luglio si è tenuta una riunione in modalità telematica. Vi hanno partecipato i vertici aziendali il primo cittadino Claudio Gambino e i seguenti sindacalisti: Elvira Russo Slc-Cgil, Salvatore Alessio Cisl Fistel, Tino Mandricardi Uilcom e le rsu aziendali della Slc Cgil Alfredo Lamberti e Gaetano Coppola.

Cassa integrazione 

Per effetto del Covid gli ammortizzatori sociali sono stati spostati di quattro mesi. Ma il timore di non trovare una soluzione entro i primi mesi del 2021 è ancora forte. Dichiara Tino Mandricardi, sindacalista Uilcom: “Due sono stati gli aspetti emersi durante l’incontro. La possibilità d’accedere al prepensionamento e la promessa di mantenere un centro di produzione grafica in città”.

Diverse soluzioni

Sono una ventina i lavoratori che non rientrano nei piani aziendali. Una sessantina verranno tenuti dalla ditta perchè abili a utilizzare dei macchinari specifici. Mentre altri sessantacinque potranno andare in prepensionamento. La Regione preparerà il verbale. Dopodiché  nuova riunione a settembre. La vicenda  viene seguita con apprensione anche dall’intero consiglio comunale di Borgaro. Nella seduta di lunedì scorso l’assemblea, svoltasi in videoconferenza, ha approvato all’unanimità un ordine del giorno proposto dal Movimento Cinque Stelle.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità