Centrale idroelettrica Bardonecchia aperta alle visite venerdì prossimo

Iniziativa in occasione del passaggio del Giro d'Italia.

Centrale idroelettrica Bardonecchia aperta alle visite venerdì prossimo
Torino Aggiornamento:

Centrale idroelettrica Bardonecchia, sarà visitabile in occasione del passaggio del Giro d'Italia. La 19esima tappa partirà da Venaria Reale per arrivare a Bardonecchia.

Centrale idroelettrica Bardonecchia

Venerdì 25 maggio sarà possibile visitare la centrale idroelettrica di Bardonecchia. Dalle ore 10:00 alle 17:30 l’impianto sarà a diposizione delle famiglie del territorio che vorranno scoprire come nasce l’energia elettrica dall’acqua. Sarà possibile partecipare alle visite guidate organizzate da tecnici Enel Green Power specializzati e conoscere le tecnologie applicate per la produzione di energia elettrica rinnovabile.

Centrali aperte

L'iniziativa rientra nell'ambito del programma "Centrali Aperte", attraverso il quale Enel da anni apre le porte delle sue centrali per far conoscere al pubblico come viene prodotta l’energia elettrica, presentando il patrimonio tecnologico di grande rilievo custodito all’interno di queste “fabbriche dell’energia”. Inoltre sono in programma degustazioni di prodotti tipici locali, laboratori, attività di animazione e divertenti giochi per i più piccoli.

L'impianto

La centrale Enel Green Power di Bardonecchia, situatCentrale idroelettrica Bardonecchia aperta alle visite venerdì prossimoa in alta Val di Susa, è stata inaugurata nel 2011. I due potenti gruppi installati garantiscono una produzione media annua di 42 milioni di chilowattora, corrispondente al fabbisogno energetico di oltre 15 mila famiglie ed alla mancata emissione in atmosfera di 30.000 tonnellate di CO2 rispetto ad una analoga produzione che utilizzi combustibili fossili. L’impianto, completamente automatizzato, si caratterizza per le innovative tecnologie di cui è equipaggiato, che permettono la produzione di energia pulita dall’acqua con la massima efficienza e nel totale rispetto dell’ambiente.

Seguici sui nostri canali