Cronaca
Ha compiuto 125 anni

Compleanno speciale per la Filarmonica di Sparone

L'associazione della Valle Orco ha anche inaugurato un nuovo monumento celebrativo.

Compleanno speciale per la Filarmonica di Sparone
Cronaca Alto Canavese, 20 Ottobre 2021 ore 10:59

Il gruppo valligiano ha compiuto 125 ani. Compleanno speciale per la Filarmonica di Sparone.

Compleanno speciale per la Filarmonica di Sparone

Recentemente la Filarmonica Sparonese ha compiuto i suoi primi 125 anni di attività. Si tratta di un’avventura iniziata nel lontano 1896 con la nascita della Banda Musicale fondata dal maestro Pietro Blessent e forse è l’associazione sparonese più longeva, che ha attraversato anche trasversalmente la storia e la cultura di Sparone. Infatti, probabilmente ogni famiglia conta o ha contato al suo interno almeno un componente.

Oltre 300 i componenti che vi hanno militato

Il gruppo ha resistito ai cambiamenti storici ed allo spopolamento, potendo vantare ancora oggi circa trenta musici ed un costante e persistente ricambio generazionale. In questi anni si sono alternati oltre 300 componenti, a loro volta diretti da tanti maestri: Pietro Blessent, Emilio Blessent, Giovanni Gambone, Pietro Nugai e gli attuali Maestri Renzo Bosone e Lorenzo Vacca. La Filarmonica è stata attiva non solo nei Comuni limitrofi, ma in generale nel resto del Canavese, oltre ad aver suonato pure a Ivrea, Biella e Torino.

Nuovo monumento celebrativo

Al temine della Santa Messa e del doveroso omaggio ai musici defunti, è stato inaugurato poi il nuovo monumento celebrativo della Filarmonica e la mostra «125 Anni di Musica, Tradizione e Storia», presso il Salone Polivalente, realizzata in collaborazione con i bambini della scuola primaria di Sparone.

L'augurio di mantenere viva la tradizione

L’augurio espresso infine dal presidente Paolo Alessandro Simonetta e dal direttivo è che la storia musicale sparonese, tradotta nel perdurare dell’attività della Filarmonica, possa proseguire negli anni a venire, mantenendo vivo il senso di appartenenza, la voglia di condivisione e la passione per la musica anche nelle generazioni future.