Cronaca
Cascinette d'Ivrea

Con la scusa di portare a passeggio il cane va a spacciare droga in un parcheggio

Il complice durante la perquisizione in casa ha tentato di fuggire lanciandosi dalla finestra

Cronaca Ivrea, 10 Maggio 2020 ore 00:28

Con la scusa di portare a passeggio il cane va a spacciare droga in un parcheggio.

Con la scusa

Un 23enne con la scusa di portare a passeggio il cane va a spacciare droga in un parcheggio. Ed è finito nei guai nell'ambito dei servizi predisposti per arginare il frequente fenomeno dei  corrieri della droga che hanno continuato la loro attività nonostante la vigenza delle misure di contenimento della pandemia da Covid-19. E' successo giovedì sera  a Cascinette d’Ivrea, dove i poliziotti di Ivrea e Banchette hanno arrestato in flagranza del reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sia il 23enne, un cittadino albanese, sia un rumeno di 22 anni, beccato poi nell'abitazione.

La droga nascosta negli slip

Il cittadino albanese è stato controllato mentre si trovava in un parcheggio e confabulava con un altro ragazzo, simulando di portare a spasso il suo cane di grossa taglia. Il giovane è stato trovato in possesso di 4 involucri termosaldati, occultati negli slip, contenenti le classiche dosi di cocaina. Gli agenti, in seguito, sono risaliti all'abitazione utilizzata dal fermato. All'interno dell'appartamento era presente il cittadino rumeno che, dapprima ha cercato di ostacolare l'ingresso dei poliziotti e, in seguito, ha provato a fuggire lanciandosi dalla finestra del soggiorno. Ma è stato prontamente bloccato dai poliziotti.

Gli arresti

Nell'alloggio utilizzato dagli arrestati, gli agenti della Polizia di Stato hanno sequestrato diversi tipi di sostanze stupefacenti (circa 110 gr di cocaina ancora da tagliare, circa 6 gr di marijuana) sostanze da taglio, bilancini, una termosaldatrice, rotoli di plastica trasparente per il confezionamento e, occultati in una confezione di profumo, 500 euro in contanti.