Fase 2

Cuorgnè: l’Associazione Nazionale Carabinieri in servizio al Poliambulatorio

Riapertura dei cimiteri e dell'Arcipelago dello sport

Cuorgnè: l’Associazione Nazionale Carabinieri in servizio al Poliambulatorio
Cuorgnè, 06 Maggio 2020 ore 15:20

Emergenza Coronavirus, fase 2. Il ringraziamento del Sindaco Pezzetto all’Associazione Nazionale dei Carabinieri in servizio al Poliambulatorio cittadino.

Associazione Nazionale Carabinieri

Sempre presenti per dare un aiuto concreto alla collettività nelle emergenze. Si tratta dei componenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Cuorgnè che in questi giorni di Fase 2 stanno svoglendo attività di volontariato presso l’ambulatorio della città. “Voglio ringraziare l’Associazione Nazionale dei Carabinieri di Cuorgnè per l’attività di volontariato che sta svolgendo presso la sede del poliambulatorio di Cuorgnè al fine di controllare e mantenere il distanziamento sociale durante l’accesso del pubblico al mattino dalle ore 7,30 alle ore 8,45 – ha commentato il sindaco di Cuorgnè, Giuseppe Pezzetto – Tante disponibilità gratuite di persone che si mettono a disposizione della nostra comunità. Un mio invito alla cittadinanza a rispettare per se e per gli altri le regole in un momento in cui tutti dobbiamo fare la nostra parte e da cui sono certo usciremo più forti e più uniti”.

Riaperture

Con ordinanza è stata inoltre stabilità la riapertura al pubblico dei Cimiteri Comunali di Capoluogo e delle frazioni Priacco e Salto e dell’area denominata “Arcipelago dello Sport” in località Bandone. Per le aree interessate, spiegano dal Comune, è vietata ogni forma di assembramento; c’è l’obbligo di utilizzo di mascherina e/o protezione delle vie respiratorie. Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni , nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti. L’utilizzo delle mascherine di comunità si aggiunge alle altre misure di protezione finalizzate alla riduzione del contagio (come il distanziamento fisico e l’igiene costante e accurata delle mani) che restano invariate e prioritarie.

Cimiteri e Arcipelago dello sport

In questa Fase 2 in particolare per i cimiteri deve essere garantito il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Con riferimento alle cerimonie funebri all’interno dei Cimiteri , le stesse sono consentite con l’esclusiva partecipazione dei congiunti e comunque fino ad un massimo di 15 persone , fatto salvo il divieto assoluto di partecipazione per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus. All’Arcipelago dello sport è consentita l’attività sportiva e/o motoria da svolgersi individualmente , ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti. Tuttavia, deve essere garantito il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri. Le attrezzature per il gioco dei bambini sono chiuse e ne è interdetto l’uso.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità