Cronaca
trasporti

Disservizi sulla linea Ceres-Torino, pendolari furiosi scrivono all'Authority trasporti e all'Agenzia Mobilità Regionale

"Sembra che vi sia un “accanimento sadico” contro gli utenti che utilizzano questa linea".

Disservizi sulla linea Ceres-Torino, pendolari furiosi scrivono all'Authority trasporti e all'Agenzia Mobilità Regionale
Cronaca Lanzo e valli, 22 Ottobre 2021 ore 15:37

Disservizi sulla linea Ceres-Torino, pendolari furiosi scrivono all'Authority trasporti e all'Agenzia Mobilità Regionale.

Disservizi sulla linea Ceres-Torino

Esasperati i pendolari della linea Ceres Torino per i tanti disservizi scrivono al direttore di Gtt, all'Authority trasporti e all'Agenzia Mobilità Regionale affinché si intervenga per migliorare un servizio, a loro dire, non all'altezza. A scrivere è l'associazione Vivi Caselle che lamenta continui ritardi sulla linea e la mancata riapertura della stazione di Venaria.

La lettera

Su sollecitazione degli utenti furiosi, si fa presente le seguenti criticità croniche sempre presenti sulla linea ferroviaria Ceres – Torino

1) Non si comprende razionalmente perché il treno non arrivi fino a Venaria dato che risulta che alla stazione i lavori sono finiti è il movicentro è stato anche inaugurato.

2) Gli utenti non fidandosi dell’affidabilità del treno , per esempio oggi il treno che doveva arrivare a Caselle Torinese alle 7,51 mentre è arrivato quasi con mezz’ora di ritardo a detta dei passeggeri più volte si è fermato senza dare nessuna spiegazione ivi compreso alla stazione di Caselle Torinese nessuna comunicazione del ritardo.

3) Per questo motivo gli utenti da Caselle e Borgaro Torinese si riversano sul pullman Arriva Sadem sulla Caselle aeroporto – Torino ma spesso essendo pieno non si ferma, con grande arrabbiature per chi deve andare a lavorare con relativa perdita di stipendio o per studio .

Sembra che vi sia un “accanimento sadico” contro gli utenti che utilizzano questa linea che dura da molto tempo perché vuoi per un verso vuoi per un altro i disservizi vanno avanti da moltissimo tempo con motivazioni spesso molto “creative” .

Anche perché chi dovrebbe controllare non sembra che lo faccia vedi anche gli irrisori e prese in giro degli indennizzi dovuti ai mega disservizi su una linea dove viene percorsa solo da un gestore e ottenuti solo su nostra sollecitazione.

Per questi motivi si invita e si sollecita l’Autority dei Trasporti ad avviare una nuova istruttoria nei confronti del gestore della linea se non lo ha ancora fatto.

Rimaniamo in attesa di una risposta scritta per conoscere quali sono le eventuali iniziative per far sì che il servizio sia degno di questo nome, nei tempi e modalità della legge 241/90 smi

Cordialmente.

Il Presidente
Giuseppe Contestabile