Dramma a San Giorgio

Donna ritrovata cadavere dentro un canale vicino casa

A dare l'allarme il marito che non l'ha vista rientrare all'ora di pranzo dopo una passeggiata.

Donna ritrovata cadavere dentro un canale vicino casa
Cronaca Alto Canavese, 22 Agosto 2021 ore 10:11

Donna ritrovata cadavere ieri pomeriggio, sabato 21 agosto 2021, in un canale a Montalenghe. La donna era di San Giorgio Canavese.

Donna ritrovata cadavere

Era uscita al mattino per fare una passeggiata. Ma all'ora di pranzo non è rientrata a casa e il marito, non vedendola rincasare, ha dato l'allarme ai carabinieri. Subito si è messa in moto la macchina delle ricerche, 'resa ancora già difficile dal fatto che la donna non aveva con sé il cellulare (che ne avrebbe potuto consentire la geolocalizzazione) perché non l'aveva portato con sé, ma lasciato nella sua abitazione.

Il ritrovamento

Donna ritrovata cadavere, si diceva, e la conferma della notizia arriva intorno alle 17 la drammatica notizia. In Regione Gogliasso, in località Montalenghe, i ricercatori ritrovano il corpo di una donna. Subito si pensa che possa essere quella della 64enne scomparsa da San Giorgio e nel corso della serata arriverà dagli inquirenti, i carabinieri di Ivrea, la conferma di quello che è più di un dubbio.

La ricostruzione

Il medico legale dell'Azienda sanitaria locale ha confermato che la vittima è morta per annegamento e sul corpo, ad una prima analisi effettua suo posto, non ci sono segni di violenza. Da qui, riparte quindi la ricostruzione di quanto potrebbe essere accaduto. Una prima ricostruzione potrebbe essere quella che la donna mentre stava facendo la sua passeggiata possa essere scivolata in acqua dopo aver accusato un malore che non le ha permesso di uscire dall'acqua e, soprattutto, opporsi alla corrente del canale all'interno del quale era caduta.

Le forze in campo

Da quando il marito ha lanciato l'allarme, subito la macchina dei soccorsi si è messa in moto per cercare la scomparsa. Quando poi il corpo è stato notato all'interno del canale sul posto sono arrivati anche i sommozzatori dei vigli del fuoco che sono stati coadiuvati nelle operazioni dai carabinieri della Compagni di Ivrea che nelle ore precedenti si erano adoperati nella speranza di poter ritrovare la sangiovese di 64 anni ancora in vita.