Menu
Cerca
Trovati una rivoltella ed un moschetto

Due fratelli di Busano nei guai: in casa avevano armi non denunciate

Nonostante risalissero alla Prima Guerra Mondiale erano perfettamente funzionanti.

Due fratelli di Busano nei guai: in casa avevano armi non denunciate
Cronaca Alto Canavese, 08 Maggio 2021 ore 09:44

Una pistola ed un moschetto della Prima Guerra Mondiale. Due fratelli di Busano nei guai: in casa avevano armi non denunciate.

Due fratelli di Busano nei guai: in casa avevano armi non denunciate

Sono finiti nei guai due fratelli canavesani, trovati in possesso di armi non censite nelle banche dati ufficiali. Sono dei 40enni che risiedono a Busano e che sono stati arrestati dai Carabinieri. Ad effettuare i controlli sono stati i Carabinieri delle stazioni di Leini e Rivara, i quali erano alle prese con un piano d'intervento sul territorio atto a contrastare i reati, appunto, in materia di armi.

 

Il ritrovamento in un casolare

Le armi che sono state sequestrate dasono per l'esattezza una rivoltella marca Mida calibro 10 e un moschetto modello Carcano calibro 6.5. Nonostante entrambe siano risalenti al periodo storico della Prima guerra mondiale sono perfettamente funzionanti. Sono state ritrovare all'interno di un casolare di proprietà dei busanesi.

Arrestati un 40enne ed un 44enne

Ad essere arrestati, come anticipato, sono due fratelli, uno di 40 e l'altro di 44 anni. Le forze dell'ordine apparteneneti al Comando Provinciale hanno effettuato la perquisizione all'interno della struttura che sorge nelle campagne busanesi. Le armi ritrovate erano all'interno di uno dei depositi dell'azienda agricola canavesana.