Falco pellegrino, la polizia di stato salva un cucciolo

Ritrovati anche i fratelli, erano sparsi per varie zone di Torino e spaventati.

Falco pellegrino, la polizia di stato salva un cucciolo
Torino, 15 Luglio 2018 ore 11:20

Falco pellegrino, la polizia di stato salva un cucciolo in piazza Castello a Torino.

Falco pellegrino

Nella prima mattina di mercoledì, un poliziotto in servizio presso il Commissariato Centro nota, sul selciato di piazza Castello di fronte alla Prefettura, un rapace di piccole dimensioni, visibilmente in difficoltà. L’animale non riesce a volare, terrorizzato cerca di nascondersi nelle aiuole della piazza.

Nella prima mattina di mercoledì, un poliziotto in servizio presso il Commissariato Centro nota, sul selciato di piazza Castello di fronte alla Prefettura, un rapace di piccole dimensioni, visibilmente in difficoltà

I soccorsi dell'ASL

Immediatamente il personale del commissariato si attiva per tentare di mettere in sicurezza il piccolo, che probabilmente ha un ala spezzata. Viene allertato personale dell’A.S.L. di Torino affinché invii un veterinario. Dopo pochi minuti arriva in piazza personale del servizio Profilassi e di Polizia veterinaria del Comune di Torino che riesce a prelevare il volatile e lo mette al sicuro in apposito trasportino.

Una nidiata spersa

“Il falco più veloce del cielo” faceva parte di una nidiata che, probabilmente per le forti burrasche delle notti passate, si era sparpagliata in varie zone di Torino e aveva perso l’orientamento. La curiosità, infatti, è che dal Centro Animali non Convenzionali di Grugliasco, dove il piccolo è stato portato, hanno fatto sapere che anche gli altri 4 fratellini sono stati ritrovati, stressati e smarriti, nei giorni scorsi. Tutti insieme, verranno curati e, una volta ritrovata la perfetta forma, verranno liberati nel loro habitat.