Fallimento Comital, la decisione del tribunale di Ivrea

No alla continuità produttiva per l'azienda che occupa 110 dipendenti.

Fallimento Comital, la decisione del tribunale di Ivrea
Rivarolo, 19 Giugno 2018 ore 14:38

Fallimento Comital, il tribunale ha rigettato la richiesta di continuità produttiva.

Fallimento Comital

Non sono pervenute offerte di acquisto della azienda di Volpiano e oggi il tribunale di Ivrea ne ha decretato il fallimento. L'azienda, che lavora nel settore dell'alluminio, occupa oggi 110 dipendenti, per i quali la cassa integrazione scadrà il prossimo novembre. Rigettata quindi l'ipotesi della continuità produttiva che avrebbe mantenuto in attività l'azienda, seppur in modo parziale.

Le reazioni dei sindacati

"Questa decisione è inaccettabile - dichiarano Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom-Cgil, e Julia Vermena, responsabile della Comital per la Fiom-Cgil torinese - perché non tiene conto né delle pur residue prospettive industriali né della drammatica situazione dei lavoratori

Le parole dell'assessore regionale Pentenero

“La Regione Piemonte ha sempre seguito con la massima attenzione la vicenda, facendosi da mediatore tra le parti, fino al raggiungimento, nel novembre dello scorso anno al termine di una lunga e complicata trattativa, dell’accordo sulla sospensione dei licenziamenti e il ricorso alla cassa integrazione per crisi aziendale per 12 mesi. La notizia di oggi apre scenari imprevisti e preoccupanti, su cui è necessario avviare subito un confronto”, ha dichiarato l'assessore regionale al lavoro Gianna Pentenero.