"Giornata della Memoria" in due serate

Manifestazioni a Caselle per non dimenticare.

"Giornata della Memoria" in due serate
Torino, 24 Gennaio 2020 ore 15:48

"Giornata della Memoria" in due serate. Accade a Caselle Torinese.

Due serate

Per l'edizione 2020 sono state proposte due serate. Nel corso degli appuntamenti si parlerà, da due angolazioni diverse, dell'Olocausto. Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche giunsero nella cittadina polacca di Auschwitz.  Qui vennero tratti in salvo centinaia di superstiti ai campi concentramento nazisti. Per la prima volta vennero scoperte ufficialmente le atrocità inflitte ai deportati.

“Se questo è un uomo” con l'Anpi

Questa sera, venerdì 24 gennaio, si terrà il primo incontro. Il ritrovo è alle 20.45 in sala “Fratelli Cervi”. L'evento è organizzato dalla sezione Anpi “Santina Gregoris” di Caselle. Si tratta di uno spettacolo dal titolo: “ Se questo è un uomo”. Nel corso della serata verranno svolte delle riflessioni sui rastrellamenti e internamenti nei lager degli ebrei. Ci si potrà anche tesserare all'Anpi per il 2020. L'ingresso è gratuito.

Deportata per sbaglio

Lunedì 27 gennaio si svolgerà la seconda parte della commemorazione. Il ritrovo è alle 21 nella sala “Fratelli Cervi”. Il titolo della rappresentazione è “ Non avevo la stella. La testimonianza di una bambina deportata per errore”. Il pubblico potrà venire in contatto con la scrittrice Marisa Errico Catone via skype. La donna, infatti, è nata nel 1935. Nata da padre napoletano e madre boema, venne catturata dai tedeschi a causa del cognome materno che i nazisti avevano scambiato per quello della figlia di un famoso scrittore ebraico. L'ingresso è libero.