Giovane escursionista salvato dall'intervento del Soccorso Alpino

E' stata fondamentale la collaborazione del ragazzo che ha mandato via Whatsapp il punto gps in cui si trovava, poco prima che il telefono si scaricasse.

Giovane escursionista salvato dall'intervento del Soccorso Alpino
Cronaca Torino, 26 Gennaio 2020 ore 09:17

Brutta disavventura, fortunatamente a lieto fine, per un giovane escursionista salvato dal provvidenziale intervento del soccorso Alpino.

Giovane escursionista salvato dal Soccorso Alpino

Provvidenziale intervento nella serata di ieri della stazione Valsangone del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese per la ricerca di un ragazzo di 16 anni disorientato nei boschi di Sangano (To).
Il giovane escursionista salvato dal soccorso Alpino stava rientrando da un'escursione al monte Pietraborga quando è stato colto dal buio ed ha perso il sentiero e l'orientamento. Lui stesso ha dato l'allarme al numero unico di emergenza 112.

Disorientato

Una squadra del soccorso alpino è partita congiuntamente ad altre squadre dell'AIB e Vigili del Fuoco per raggiungere le Prese Sangano da dove il ragazzo riferiva di essere passato. Lasciati i mezzi, la squadra del Soccorso Alpino ha contattato, prima via telefono e dopo un primo avvicinamento, a voce, il disperso e lo ha raggiunto a circa un kilometro a nord di Prese Sangano.

Prese Sangano

E' stata fondamentale la collaborazione del ragazzo che ha mandato via Whatsapp il punto gps in cui si trovava, poco prima che il telefono si scaricasse. Tornati alle auto, il ragazzo è stato riaccompagnato illeso dai genitori che lo attendevano a Sangano.