Cronaca
E' accaduto a Lombardore

Giovani leinicesi beccati mentre rubavano grondaie di rame

Dopo che sono stati fermati dagli uomini dell'Arma sono finiti ai domiciliari.

Giovani leinicesi beccati mentre rubavano grondaie di rame
Cronaca Leini, 06 Giugno 2020 ore 17:00

E' accaduto a Lombardore. Giovani leinicesi beccati mentre rubavano grondaie di rame.

Giovani leinicesi beccati mentre rubavano grondaie di rame

Hanno provato a fuggire sul tetto dell’abitazione da cui stavano asportando le grondaie in rame ma sono stati circondati e fermati. Sono due giovani leinicesi, uno maggiorenne e l’altro diciasettenne, a essere finiti in manette. Il fermo dei due, di origine nomade, è stato effettuato a Lombardore, in via Rivarolo Beltrama, nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 maggio, grazie all’intervento dei carabinieri di Leini.

Segnalazione da parte dei vicini

A segnalare che stesse accadendo qualcosa d’insolito, sono stati i vicini di un cascinale ristrutturato e attualmente messo in vendita. Il rumore, nottetempo, di tegole spostate e di metallo gettato per terra, ha allertato i residenti degli edifici adiacenti che hanno chiamato il 112. I militi di Leini, giunti sul posto, hanno circondato l’edificio, al di fuori del quale hanno trovato una Fiat 600 con portiere e portellone spalancati. Dopo aver effettuato una perlustrazione all’esterno, i militi hanno scavalcato il muro di cinta e sono entrati all’interno del cortile dell’abitazione rurale che, nel frattempo, era stata saccheggiata di tutte le grondaie in rame.

Nei guai un 17enne ed un 19enne

A compiere il tentato furto dell’oro rosso sono stati due ragazzi leinicesi, con precedenti analoghi: B.A., 17 anni, e Daniel Ruscitoski, 19 anni. I giovani, per accaparrarsi con maggiore facilità le grondaie, hanno spostato tutte le tegole che gli impedivano di raggiungerle con semplicità. Un “lavoro” certosino che ha generato anche diversi danni all’immobile. I due, fermati e identificati, sono stati posti agli arresti domiciliari. I militi di Leini, sempre in occasione di controlli notturni, hanno multato diversi ragazzini, tra i 13 e i 14 anni, che, oltre a viaggiare senza mascherina, si ritrovavano anche creando assembramenti. I giovani sono stati fermati in piazza 1° Maggio e in via Atzei.