I Padri Somaschi lasciano il Ciriacese

La congregazione religiosa presente a San Francesco al Campo dal 1989.

I Padri Somaschi lasciano il Ciriacese
Ciriè, 03 Settembre 2018 ore 08:02

I Padri Somaschi lasciano il Ciriacese. Cerimonia  di commiato a San Francesco al Campo.

I Padri Somaschi lasciano il Ciriacese

La cerimonia di commiato si è tenuta sabato 1 settembre (nella foto). Nella parrocchiale del paese. La congregazione è giunta sul territorio nel 1989. Quando il gruppo di religiosi ha aperto Casa Miani. Fino al 2011 la struttura di via Bruna ha ospitato ragazzi con famiglie problematiche. Nel 1997 il legame con la comunità è diventato più forte. Padre Adriano Serra è stato nominato parroco. Da allora si sono succeduti i confratelli. Fino all'ultimo, padre Fabrizio Macchi. Nominato l'anno scorso guida della parrocchie di San Francesco e San Maurizio. Il 30 settembre farà il suo ingresso il successore. Cioè don Domenico Caglio. Finora parroco a Ceretta.

Il saluto del sindaco

La popolazione ha partecipato numerosa in chiesa. Hanno presenziato i rappresentanti di tutte le associazioni locali. Presenti  le autorità comunali vicino al gonfalone  cittadino. La messa è stata celebrata alla presenza di tutti i religiosi che si sono succeduti a San Francesco. Il sindaco Sergio Colombatto ha pronunciato un accorato discorso, in rappresentanza della collettività: “Ringraziamo i padri Somaschi per quanto svolto nella collettività. Tre anni fa ci siamo congedati dalle suore. Oggi lo facciamo con voi. Un grazie particolare a padre Giacomo. Insieme abbiamo percorso un decennio di vita pubblica”

I saluti dei padri Somaschi

Dopo dieci anni padre Giacomo Ghu lascia il paese. Ha affermato nell'omelia: “Oggi assistiamo alla chiusura della comunità dei Padri Somaschi in zona . Con il conseguente cambiamento del parroco. Ci siamo chiesti perchè non continuare ad andare avanti. Ma la Vita si evolve e si costruisce su nuove relazioni. Ringrazio l' Amministrazione comunale per la vicinanza”. Ha aggiunto il parroco, padre Fabrizio: “ Mi sono sentito il parroco di tutti e mi dispiace non continuare”.