Cronaca
Consiglio in video conferenza

Il Comune di Caselle posticipa la Tari di due mesi

Tra le iniziative dell'Amministrazione anche un pacchetto d'aiuti da 150 mila euro, a beneficio dei cittadini.

Il Comune di Caselle posticipa la Tari di due mesi
Cronaca Ciriè, 06 Giugno 2020 ore 18:00

Il Comune di Caselle posticipa la Tari di due mesi e prepara una manovra finanziaria da 150 mila euro a favore dell'intera cittadinanza.

Il Comune di Caselle posticipa la Tari di due mesi

L'assessore al bilancio Giovanni Isabella l'ha annunciato nel consiglio in video-conferenza convocato venerdì 29 maggio. “Stiamo pensando a un pacchetto d'aiuti da 150 mila euro, a beneficio dei cittadini. Il documento verrà illustrato nelle prossime settimane. Intendiamo racchiudere, a 360 gradi, tutte le categorie”. L'Amministrazione comunale si occuperà di coloro che si trovano in difficoltà: famiglie, imprese, commercianti e associazioni.

Importante novità sulla bolletta dei rifiuti

L'emergenza Coronavirus ha imposto il blocco totale di tutte le attività. Ragione per cui si è sentita l'esigenza di rimandare di due mesi la prima rata della bolletta dei rifiuti. Infatti si è andato a differire il pagamento della Tari dal 20 maggio al 20 luglio, mentre resta invariata la scadenza già fissata al 20 settembre e il conguaglio del 20 dicembre.

Sconto per reddito

L'Amministrazione Comunale ha scelto d'anticipare due mensilità al Bacino 16. La Tari, infatti, è una tariffa che dev'essere coperta interamente dalle utenze, per questo tutti i cittadini sono chiamati a liquidare la propria quota. Ha concluso Isabella: “Questa iniziativa non è esaustiva. Mi sento d'anticipare che da luglio a settembre s'aprirà la possibilità di presentare richiesta d'ottenere uno sconto sulla Tari rispetto al proprio reddito”.