Cronaca
rivarolo

Il pollo del pranzo di Halloween servito ai bimbi a scuola è crudo

Le maestre non l’hanno fatto mangiare agli alunni e segnalato al dirigente il fatto.

Il pollo del pranzo di Halloween servito ai bimbi a scuola è crudo
Cronaca Rivarolo, 06 Novembre 2022 ore 20:18

Hanno fra i 3 e i 10 anni i bambini che giovedì, 27 ottobre, si sono trovati nel piatto crocchette di pollo crude.

Il pollo del pranzo di Halloween servito ai bimbi a scuola è crudo

Doveva essere un menù di festa, preparato apposta dalla Camst (gestore del servizio mensa per il Comune di Rivarolo) per Halloween (in anticipo) con alcuni dei piatti preferiti dei bambini, ma si è rivelato un brutto incubo. Un primo piatto di ravioli di carne burro e salvia e per secondo dei gustosissimi nuggets di pollo, ma quando i primi bambini hanno messo in bocca le crocchette hanno sentito subito che qualcosa non andava, un sapore strano tanto da richiamare l’attenzione delle maestre perché verificassero il piatto. E in effetti qualcosa che non andava c’era: il pollo era crudo.

Le insegnanti hanno detto ai bambini di non mangiarlo

Le insegnanti hanno immediatamente intimato ai bambini di lasciare i nuggets nei piatti anche se qualcuno già li aveva assaggiati. «Un episodio gravissimo» hanno subito apostrofato maestre e genitori, fortunatamente senza gravi conseguenze, ma l’epilogo avrebbe potuto essere ben diverso. Il pollo crudo può infatti essere contaminato da batteri, come ad esempio la salmonella o listeria, che muoiono invece se il cibo viene sottoposto a cottura. I nuggets altro non sono che bocconcini di pollo cotti in una croccante panatura che spesso arrivano confezionati già precotti e forse per questo non è stata prestata la giusta attenzione. A ciò bisogna aggiungere che per l’occasione (Halloween) Camst non aveva acquistato dal solito fornitore.

Il commento dell'assessore

«Appena sono venuta a conoscenza di quanto accaduto mi sono attivata per capirne le cause – spiega l’assessore all’istruzione rivarolese Costanza Conta Canova che conferma l’accaduto – Ho parlato con la referente Camst ma al momento si sta ancora indagando per risalire a quanto sia realmente successo. Mi è stato detto che i nuggets erano insaporiti con la curcuma e per questo il sapore poteva risultare “strano”, ma ciò è ben diverso dal problema di una pietanza non salubre. Ad ogni modo ho chiesto al dirigente scolastico una memoria scritta da parte degli insegnanti presenti in mensa di quanto accaduto così da poter formalizzare la questione. Sicuramente l’episodio merita approfondimenti e con il mio ufficio cercheremo di capire come procedere». «Stiamo aspettando che da Comune e Camst ci diano spiegazioni – ha commentato il dirigente scolastico Natale Necchi contattato a commentare il fatto – per ora non possiamo far altro che rimanere in attesa delle opportune verifiche».
Il menù di Halloween è stato proposto anche nelle altre scuole del territorio dove la mensa è gestita da Camst, come ad esempio a Castellamonte, dove il Sindaco Pasquale Mazza non ha per ora ricevuto comunicazioni dall’istituto comprensivo.

Seguici sui nostri canali