Cronaca
Rivarolo Canavese

Il richiedente asilo che ha aggredito (due volte) il proprietario dell’hotel Europa è libero

Arrivano al Governo i gravi fatti legati alle violenze perpetrate a Rivarolo Canavese dal richiedente asilo.

Il richiedente asilo che ha aggredito (due volte) il proprietario dell’hotel Europa è libero
Cronaca Rivarolo, 05 Maggio 2022 ore 00:09

Arrivano al Governo i gravi fatti legati alle violenze perpetrate a Rivarolo Canavese dal richiedente asilo di origine ghanese al proprietario dell’hotel Europa.

Il richiedente asilo che ha aggredito Mattioda è libero

“Ho presentato una interrogazione al Ministro dell’Interno Lamorgese - commenta l’onorevole leghista del collegio canavesano Alessandro Giglio Vigna - perché a fronte di decine di denunce e di una evidente pericolosità aggravata da comportamento recidivo, il ghanese non sia stato ancora materialmente espulso dal territorio nazionale. Per quali ragioni, non si sia proceduto nei suoi confronti all’applicazione delle misure di sicurezza o all’espulsione e infine quali azioni, intenda adottare il Ministro dell’interno per prevenire il ripresentarsi di casi come questo”.

All’iniziativa di Giglio Vigna fa eco il Consigliere regionale della Lega Claudio Leone, residente proprio a Rivarolo.
“Ieri sera - informa Leone che per il Piemonte è referente della Lega per il dipartimento antimafia - il richiedente asilo è stato messo in libertà. Nel processo per direttissima è stato considerato innocente e stamattina camminava davanti al liceo Rivarolese. Questo soggetto è un pericolo per tutti, non solo per Mauro Mattioda. Opererò con l’onorevole Giglio Vigna e con tutti i livelli della Lega affinché questo soggetto venga espulso dal nostro Paese prima che avvenga l’irreparabile”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter