TV

L'attore canavesano Stefano Saccotelli nel cast di Masantonio

In onda su Canale 5

L'attore canavesano Stefano Saccotelli nel cast di Masantonio
Cronaca Alto Canavese, 19 Giugno 2021 ore 17:28

L'attore canavesano Stefano Saccotelli nel cast di Masantonio.

L'attore canavesano

Nel palinsesto televisivo estivo, una nuova serie TV italiana vedrà nel cast anche l'attore canavesano Stefano Saccotelli: il canavesano sarà infatti tra i protagonisti della quarta puntata di “Masantonio – Sezione Scomparsi” la fiction con protagonista Alessandro Preziosi in onda su Canale 5 a partire da venerdì 25 giugno. Saranno in tutto dieci le puntate dirette da Fabio Mollo, spalmate probabilmente in cinque settimane, per un prodotto reduce da un convincente successo sulla piattaforma francese Canal+.

La fiction Masantonio

“La vicenda – spiega Stefano – ruota intorno alla figura di Elio Masantonio, un investigatore incaricato dal questore di Genova di costituire una squadra speciale: che proverà a far
luce sui motivi di alcune misteriose sparizioni. Il suo talento investigativo, infatti, consiste nella capacità di creare una straordinaria empatia con le vittime, che di volta in volta appariranno a Masantonio e con cui l’investigatore riuscirà persino a dialogare, prima che le autorità riescano a rintracciarle”.

Gli impegni dell'artista

Nell’ennesima ripartenza post-pandemia non mancano le opportunità per Stefano, impegnato proprio in questi giorni nelle riprese di un cortometraggio in Canavese: “Nei mesi scorsi – anticipa – ho girato per la regia di Riccardo Donna una puntata di “Cuori”,   in onda nella prossima stagione di fiction Rai. Poi molto cinema indipendente, tra cui un film che attendo con particolare curiosità: per ora posso solo dire che si tratta di un progetto del regista italo-francese Alberto Segre". Prosegue intanto il viaggio, tra festival e concorsi, di due lavori di cui Stefano è protagonista: i cortometraggi “Il tempo che insegna” e “Una nuova forte primavera” (scritto e diretto dai canavesani Luciano Urietti e Luca G. Gabriele).