Menu
Cerca
Lettera di ringraziamento

Le Fidas di Locana e Pont unite nel momento del bisogno

I donatori locanini hanno usufruito della sede pontese per l'uscita del 4 marzo.

Le Fidas di Locana e Pont unite nel momento del bisogno
Cronaca Alto Canavese, 17 Marzo 2021 ore 12:01

Lettera del gruppo locanino per ringraziare i “cugini” pontese. Le Fidas di Locana e Pont unite nel momento del bisogno.

Le Fidas di Locana e Pont unite nel momento del bisogno

Quando c’è bisogno i donatori sanno sempre darsi una mano e sostenersi a vicenda. Lo dimostra ciò che è accaduto di recente in Valle Orco, con la Fidas di Locana che per una serie di problematiche non ha potuto ospitare nella propria sede l’appuntamento di inizio marzo. In aiuto dei loro «cugini» sono però intervenuti gli amici del gruppo «Costa» di Pont Canavese, i quali hanno messo a disposizione non solo la propria sede, ma anche il supporto necessario per far sì che la giornata fosse condotta in porto.

Una lettera per ringraziare i colleghi donatori

Al fine di ringraziare gli amici pontesi, il direttivo Fidas ADSP Locana ed il presidente Vincenzo Blanchetti hanno scritto una lettera sentita ed accorata. «Cari Amici del Gruppo “FIDAS ADSP R. Costa” di Pont Canavese, con questa semplice lettera vogliamo ringraziarvi di cuore per il generoso supporto che ci avete dato in occasione della donazione di giovedì 4 marzo 2021. Causa pandemia da COVID-19, a malincuore non abbiamo potuto effettuare la donazione di sangue intero presso la nostra storica sede, situata all’ultimo piano dell’edificio scolastico “Pietro Martinetti” di Locana. Nonostante avessimo, come Direttivo FIDAS ADSP, portato avanti tutte le pratiche necessarie alla validazione di una sede alternativa, le tempistiche ristrette e la burocrazia annessa hanno fatto sì che l’unica alternativa praticabile, per scongiurare la mancata donazione, fosse chiedere supporto ad una sede vicina. Da qui il pensiero è subito andato al vostro gruppo FIDAS, con il quale vantiamo rapporti di collaborazione e reciproca stima da decenni. Assodata la disponibilità e lo spirito di abnegazione dei nostri donatori a questo cambio sede, avvenuto con una risposta lodevole ed una presenza carica di entusiasmo, abbiamo deciso di contattarvi».

Un gesto che resterà indelebile

«Ne è scaturita una disponibilità da parte vostra nel venire incontro alla nostra desiderata, alle nostre necessità, davvero encomiabile. Ci avete dedicato non solo le strutture, la collaborazione, la presenza ed il supporto, ma il bene più prezioso: il tempo. Sì il tempo, quella “cosa” che nessuno di noi può permettersi di comperare e che sembra non bastare mai, ma che il nostro caro amico e vice presidente Renzo Feira non ha lesinato in alcun modo. Il vostro gesto rimarrà indelebile nelle nostre memorie e speriamo che, attraverso la presente, vi venga riconosciuto all’unanimità l’atto di pura solidarietà che avete posto in essere. La perfetta sintesi del volontariato. Con il vivo augurio di riuscire a donare nella nostra bella Locana in quel di giugno, teniamo a mente la vostra disponibilità nel venirci incontro nuovamente, qualora ce ne fosse la necessità. Ora siamo in debito. Ci congediamo con il massimo rispetto, un’immensa gratitudine ed una simbolica stretta di mano».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli