Cronaca
Primo posto al “Sesto Portfolio sul Po”

Le foto della rivarolese Paola Gallo Balma incantano il pubblico italiano

Classe 1982, la canavesana ha colto nel segno con il lavoro denominato “C’eravamo tanto amati” realizzato a Corniglia.

Le foto della rivarolese Paola Gallo Balma incantano il pubblico italiano
Cronaca Rivarolo, 16 Ottobre 2021 ore 09:23

Per lei primo premio al recente "Sesto Porfolio sul Po". Le foto della rivarolese Paola Gallo Balma incantano il pubblico italiano.

Le foto della rivarolese Paola Gallo Balma incantano il pubblico italiano

“Una lucida e sentita esplorazione di un mondo a cui strappare sussistenza, fatto di radici a cui tornare per scelta. L’identità dei luoghi si ricompone attraverso le vicende personali: tra nature morte domestiche dalla luce e dai colori caravaggeschi, sospese in un tempo dilatato, fino alla durezza di una terra la cui bellezza incanta, si ricompone un quadro che ricongiunge il passato al presente”. E’ con questa motivazione che la giuria del “Sesto Portfolio sul Po”, decima tappa “PortfolioItalia Gran Premio FujiFilm”, ha voluto assegnare il premio premio a Paola Gallo Balma, brava fotografa rivarolese, classe 1982, la quale con le siginificative immagini che compongo il lavoro denominato “C’eravamo tanto amati”, realizzato in quel di Corniglia (una delle splendide Cinque Terre liguri), si è meritata l’attenzione di tutti, nonché un posto tra gli autori che sono stati selezionati per la fase finale del concorso a livello nazionale.

Una passione nata negli anni dell'università

Paola, laureata nella magistrale al Politecnico di Torino nella prima facoltà di Architettura, proprio negli anni universitari si è avvicinata alla fotografia come autodidatta. Le due cose (architettura e fotografia) si sono trasformate in altrettanti percorsi di analisi, progettazione visiva e ricerca personale, capaci di viaggiare parallelamente nelle proprie esperienze lavorative.

Nel 2019 il viaggio e le foto in Argentina

Ha collaborato negli anni sia con studi di architettura che con fotografi locali, poi a novembre del 2019 ha deciso di partire alla volta dell’Argentina. Viaggiando in Patagonia, tra Buenos Aires, Bahia Blanca ed arrivano ad Ushuaia ha realizzato una lunga serie di scatti, che sono serviti poi a dare vita al progetto denominato “Il gaucho Pol”. Ebbene, quelle foto hanno colto nel segno, risultando protagoniste in diversi concorsi e, tra l’altro, conquistando il primo posto al “MIFA 2021”, nella categoria Portfolio.

La bella e profonda esperienza alle Cinque Terre

Invece l’anno scorso, durante l’estate, Paola Gallo Balma ha deciso di trascorrere un periodo nelle Cinque Terre, per poi scegliere di fermarsi in pianta stabile e di vivere lì. Letteralmente affascinata dal territorio, dalle persone e dalle tradizioni locali, la rivarolese ha scelto di fermarsi appunto a Corniglia e raccontare, con la sua macchina fotografica, l’essenza del posto.

"Un grazie a coloro che credono in me"

In attesa di conoscere i risultati finali del “Portfolio Italia 2021” (l’esposizione delle opere in corsa avverrà il prossimo 27 novembre a Bibbiena, nel Centro Italiano Della Fotografia D'Autore), la brava fotografa canavesana ci tiene a fare dei ringraziamenti: “Per primo voglio dire grazie alle persone che incontro e che mi "donano" il loro tempo, dandomi la possibilità di raccontarli e far vedere anche ad altre persone quello che ho potuto vedere e vivere io. Poi, fotografi, lettori, photoeditor, curatori a cui ho presentato il lavoro nei diversi festival e nelle letture portfolio. Infine, tutti coloro che credono in me e che mi su(o)pportano sempre”.

12 foto Sfoglia la gallery