L’ex Miss Italia dopo l’operazione all’ospedale di Chivasso

Edelfa Chiara Masciotta non nasconde la cicatrice che ha ancora sul volto. 

L’ex Miss Italia dopo l’operazione all’ospedale di Chivasso
13 Dicembre 2019 ore 09:40

L’ex Miss Italia dopo l’operazione all’ospedale di Chivasso mostra il suo volto. Edelfa Chiara Masciotta non nasconde la cicatrice che ha ancora sul volto.

L’ex Miss Italia dopo l’operazione all’ospedale di Chivasso

Edelfa Chiara Masciotta non nasconde la cicatrice che ha ancora sul volto causata da un incidente che ha avuto nel novembre scorso. Un brutto sinistro che l’ha vista sottoporsi ad un intervento chirurgico al nosocomio di Chivasso. L’equipe del primaria dell’ospedale, Libero Tubino è intervenuta per guarire al giovane. E recentemente ha pubblicato una sua foto sul profilo Instagram dove ironicamente mostra, vicino al suo volto, una bottiglia all’interno di un sacchetto attaccato ad un quadro scrivendo “…e niente non sapevo dove mettere la bottiglia!”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

…e niente non sapevo dove mettere la bottiglia!

Un post condiviso da ECM (@edelfa_chiara_masc) in data:

L’incidente

Masciotta, nata a Torino e moglie dell’ex giocatore granata Alessandro Rosina, è stata vittima di un brutto incidente a novembre, nel capoluogo piemontese.

“Sono stata investita sette giorni fa in corso Matteotti – aveva raccontato la Miss – e il mio naso era messo davvero male. Non abbiamo avuto alcun dubbio nel rivolgerci a Tubino. E’ stato bravissimo, come non posso che definire meraviglioso l’intero reparto”.

Edelfa Chiara nel 2005

LEGGI ANCHE LE ALTRE NOTIZIE DE LA NUOVA PERIFERIA

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook La Nuova Periferia

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale La Nuova Periferia: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità