Cronaca

Liberato Mauro Donato, il fotoreporter detenuto ingiustamente in Serbia

Il 41enne di Coassolo: “È finita una brutta disavventura”.

Liberato Mauro Donato, il fotoreporter detenuto ingiustamente in Serbia
Cronaca Lanzo e valli, 05 Aprile 2018 ore 21:38

Liberato Mauro Donato dopo tre settimane di detenzione.

Liberato Mauro Donato

Dopo tre settimane di detenzione in Serbia il fotoreporter di Coassolo Mauro Donato è stato finalmente liberato. Mauro era stato arrestato lo scorso 16 marzo con l'accusa di aver aggredito  per scopo di rapina tre profughi afghani. Accuse infondate, smentite dagli stessi profughi che non lo avrebbero riconosciuto come aggressore.

“È finita una brutta disavventura”

Mauro Donato si trovava da una settimana in Serbia per documentare le condizioni dei profughi in fuga dalla guerra. Solo qualche giorno fa la famiglia, tramite l'avvocato Alessandra Ballerini, aveva espresso tutta la preoccupazione per le condizioni psicofisiche del fotoreporter.
“È finita una brutta disavventura”, ha commentato non appena varcata la porta del carcere Mauro Donato. Il 41enne di Coassolo è poi stato accompagnato all’aeroporto di Belgrado dall’ambasciatore italiano in Serbia Carlo Lo Cascio.