Lunghi lavori di bonifica, il sindaco fa realizzare una copertura con immagini del paese

Una soluzione a costo zero per le casse comunali di Salassa.

Lunghi lavori di bonifica, il sindaco fa realizzare una copertura con immagini del paese
Rivarolo, 03 Settembre 2019 ore 03:42

A causa dei lunghi lavori di bonifica a Salassa il paesaggio è deturpato dal cantiere, ma il sindaco Roberta Biancheta ha deciso di far realizzare una copertura con immagini del paese.

Il sindaco fa realizzare una copertura con immagini del paese

Per coloro che nelle ultime settimane si sono trovati a transitare per il centro di Salassa, oppure hanno partecipato alla recente Patronale, piazza Tamietti presenta una sostanziale novità. Dei grandi tabelloni in alluminio, ricoperti con alcune splendide immagini che immortalano scorci del paese. Una barriera, realizzata di recente grazie alla collaborazione tra Eni e Comune, al fine di «coprire» i lavori di bonifica che da tempo riguardano questa zona della città.

Le parole del sindaco Roberta Bianchetta

«E’ in atto la bonifica della parte di piazza dove in precedenza c’era il distributore di benzina - spiega il sindaco Roberta Bianchetta - Un’opera necessaria, dato che dai controlli continuamente fatti è stata evidenziata la presenza di idrocarburi nel terreno sottostante. Purtroppo saranno operazioni che andranno per le lunghe, almeno per altri tre anni. A quel punto, pure per una questione di decoro, abbiamo parlato con l’azienda che sta lavorando nel sito ed abbiamo trovato questa soluzione».

Soluzione a costo zero per le casse del Municipio

«Dopo un confronto che è avvenuto poco dopo il nostro insediamento - prosegue Bianchetta, che è primo cittadino da meno di tre mesi - si è deciso di fare tutto questo. La ditta ha realizzato le foto, ce le ha sottoposte e quindi ha piazzato la copertura. Che, a ben vedere, è senza dubbio migliorativa rispetto a quelle protezioni arancioni che c’erano in precedenza».

Intervento necessario

Tornando all’intervento in piazza, Bianchetta ne ribadisce l’importanza: «Certamente l’idea che per altro tempo la piazza sia in parte “off limits” spiace. Però crediamo che sia molto più importante salvaguardare la salute dei cittadini. La situazione è monitorata, però dobbiamo evitare che possa essere inquinata la falda acquifera del paese. La ditta incaricata sta lavorando bene e in maniera minuziosa, solo che le tempistiche sono quelle e noi dobbiamo adeguarci».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter