il caso giudiziario

«Ma che Dubai e fuoriserie: è sempre stato reperibile» il consulente finanziario respinge le accuse dall’ex moglie

Non sarebbe la prima volta che all'uomo vengono mosse pesanti accuse dalla ex moglie.

«Ma che Dubai e fuoriserie: è sempre stato reperibile» il consulente finanziario respinge le accuse dall’ex moglie
Cronaca Alto Canavese, 28 Dicembre 2020 ore 10:44

«Ma che Dubai e fuoriserie: è sempre stato reperibile» il consulente finanziario finito suo malgrado sotto i riflettori nelle sorse settimane respinge le accuse dall’ex moglie.

Il consulente finanziario respinge le accuse dall’ex moglie

«Il padre si è sempre comportato in modo corretto nei confronti del figlio. E come abbia operato lo dimostreremo al giudice. E’ sempre stato presente, anzi di più; ma d’altronde per un padre non potrebbe essere diversamente». A parlare per nome e conto del suo cliente è l’avvocato Stefano Comellini.
Al centro della bufera ci è finito un cavanesano, consulente finanziario finito sotto i riflettori della cronaca per il procedimento che a marzo 2021 lo vedrà difendersi dalle accuse che gli muove l’ex moglie. Che lo ha trascinato in tribunale per violazione dell’articolo 570 seconda comma del codice penale: violazione degli obblighi di assistenza familiare.

«Ma che Dubai e fuoriserie: è sempre stato reperibile»

«Sono accuse reiterate che già in passato non hanno portato a nulla – spiega l’avvocato Comellini – ricordo che una denuncia di questo genere nei confronti del mio assistito è già stata archiviata». Ci fu anche opposizione al decreto di archiviazione, anche quello rigettato. Tradotto per il Tribunale non ci fu reato. «La persona dipinta in questi giorni in modo erroneo dai media è sempre stata in Canavese e non con la fuori serie rombante in chissà quali località esotiche».

La verità della ex moglie

Ed è una verità diametralmente opposta quella che racconta, per contro, l’avvocato Andrea Bertano che assiste l’ex moglie. «Nonostante abbia quattro alloggi a Dubai che gli producano reddito, conti bancari in Svizzera, un prestito di 500.000 euro del suocero non restituito, non ha tenuto fede agli accordi di mantenimento derivanti dal divorzio, adducendo di guadagnare, documenti alla mano, 2.000 euro al mese».

L’articolo integrale su Il Canavese in edicola

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità