Mappano delusione ipovedenti

Nuove vie: per ora esclusa la richiesta dell'associazione Apri.

Mappano delusione ipovedenti
Torino, 28 Giugno 2018 ore 11:51

Mappano delusione ipovedenti. Protesta associazione Apri

Mappano delusione ipovedenti

A Mappano si cambia  il nome a sei strade. Tutte ispirate a donne. Ma per ora  viene esclusa  Helen Keller (1880 - 1968). Fu grande educatrice  non vedente  e non udente. La richiesta per una intitolazione era stata avanzata dall'associazione  Apri. Pro Retinopatici e Ipovedenti guidata dal presidente  Marco Bongi (nella foto). Che  infatti dichiara: "Molti comuni ci coinvolgono  in decine di progetti. Ma qui, forse, resiste  qualche vecchia ruggine politica...".

Questione di tempi...

Spiega  l'assessore di Mappano Massimo Tornabene: "Quando si richiede  l'intitolazione a nuovi  nomi occorrono anche sei mesi prima di ottenere approvazione  e autorizzazione  dalla Prefettura. Qualora dovremo  intitolare altre strade lo terremo presente". Pare, infatti, ci siano altri tratti di vie  da rinominare nel nuovo comune. Forse supplirà, a favore dell'Apri, il sindaco di Borgaro, Claudio Gambino, che si è detto favorevole  a intitolare  un giardino a Louis Braille.

Votazione  pubblica

La scelta dei personaggi per le nuove vie di Mappano è avvenuta per  votazione lo scorso 8 marzo.  Ci vorranno  due mesi  per cambiare la vecchia denominazione. Curiosamente manterranno  lo stesso nome  le due vie Galileo Galilei. Una sotto  l'ex  territorio  di Borgaro. L'altra  nelle adiacenze  di Leini. Perchè secondo l'Amministrazione comunale non prevede  la necessità, a piano regolatore,  di distribuire  numeri civici.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter