Marciapiedi: polemica in strada Ciriè

A Caselle opposizione critica sui lavori pubblici.

Marciapiedi: polemica in strada Ciriè
Torino, 06 Settembre 2018 ore 08:10

Marciapiedi: polemica in strada Ciriè. Accade a Caselle Torinese.

Marciapiedi: polemica in strada Ciriè

A Caselle terminati i marciapiedi di strada Ciriè (nella foto) L'opera è stata oggetto di discussione in consiglio comunale. L'assessore Giovanni Isabella ha affermato di terminare per la Festa della Madonnina appena conclusasi: promessa mantenuta. Annuncia il sindaco Luca Baracco: “La pavimentazione è stata ultimata nei giorni scorsi. Restano da fare alcune rifiniture”. La minoranza consiliare non ha mancato di vigilare anche nel periodo estivo. Rileva il capogruppo d'opposizione Alessandro Favero: “ Nelle giornata di venerdì 31 agosto ho notato gli operai al lavoro sui camminamenti. L'operazione è avvenuta sotto la pioggia”. Sono sorti alcuni dubbi sulla corretta gestione dei tempi.

Un paio di criticità

Il consigliere Favero ha evidenziato due situazioni anomale. Riguardanti le barriere architettoniche. Afferma Favero: “In mezzo del marciapiedi ci sono due pali. Si tratta d'ostacoli per il passaggio di carrozzine e passeggini. Forse sarebbe stato meglio rimuoverli prima di costruirci attorno”. Un altro problema è rappresentato dalla presenza di uno scalino. Posizionato tra il nuovo e il vecchio camminamento. Tuttavia si potrà rimediare con la realizzazione delle rifiniture. Controbatte Isabella: “ Il palo in mezzo al marciapiede è inerente al gas. Si è già provveduto a chiamare l'Italgas per rimuoverlo”.

Fioriere “a norma”

Via Torino è un'altra zona “calda” per la viabilità cittadina. Le fioriere resteranno al loro posto. Le critiche della minoranza sul mancato ancoraggio a terra dei manufatti non hanno fatto cambiare idea alla maggioranza. Afferma il sindaco Luca Baracco: “ Il posizionamento degli arredi urbani rispetta le norme del codice della strada. Non c'è alcun bisogno di fissare i vasi alla pavimentazione”.