Menu
Cerca

Nessuno sa come operarlo, Salvatore Pezzano lancia un appello: “Salvatemi”

L'appello del ragazzo che non vuole arrendersi.

Nessuno sa come operarlo, Salvatore Pezzano lancia un appello: “Salvatemi”
24 Luglio 2018 ore 13:20

Un banale contrasto mentre giocava a calcio, che gli ha provocato la rottura della clavicola. Ma il suo non è stato un infortunio come gli altri, perché nessuno sa come operarlo. L’incredibile calvario di Salvatore Pezzano raccontato dai colleghi di settegiorni.it.

Nessuno sa come operarlo, la storia di Salvatore Pezzano

Salvatore è milanese, ha 18 anni e una vita normale, come tanti coetanei. Gioca a calcio, che è la sua grande passione. Il 2 maggio, però, tutto cambia. A seguito di un contrasto cade, e l’avversario gli rovina addosso. Uno scontro come tanti, che però a lui provoca un’insaccatura della clavicola all’interno dello sterno.

In giro per ospedali

Salvatore ha girato numerosi ospedali, anche fuori dall’Italia. Ma il problema è che l’intervento è troppo rischioso e finora non c’è stato neppure un chirurgo che si sia preso la responsabilità di portarlo in sala operatoria. All0 stesso tempo, però, il diciottenne è costantemente in pericolo. Potrebbe bastare un colpo fortuito, anche mentre dorme, per ucciderlo.

L’appello

Salvatore però è un ragazzo forte e non vuole abbattersi. Ha usato i social network per cercare di arrivare a più persone possibili nella speranza che qualcuno possa finalmente risolvere il suo problema e restituirgli la vita che un 18enne merita. E la sua storia sta facendo il giro d’Italia.